Anni 70-80. In tv c’è Baretta. Il poliziotto italoamericano dai modi non convenzionali e maestro dei travestimenti che tutti vorremmo come amico

Baretta

Scomparso fin troppo presto e senza alcun motivo evidente dai palinsesti delle tv nostrane, il telefilm Baretta conquistò il pubblico americano poi quello italiano a cavallo fra gli anni ’70 e ’80.

Electra Glide in Blue

Si racconta che l’attore Robert Blake (Michael James Gubitosi, 1933) futuro protagonista di Baretta, venne notato da Michael Eisner (1942) dirigente ABC nel film del 1973 Electra Glide in Blue.

Poliziotto in motocicletta

La pellicola uscita anche in Italia nel 1974 racconta la storia di un poliziotto addetto al traffico. A cavallo della sua Harley Davidson Electra Glide (modello che ispirò il titolo), il protagonista aspira e poi riesce a entrare nella sezione investigativa criminale.

Baretta 5

Dopo Toma

Anthony Vincenzo “Tony” Baretta fece la sua comparsa sul piccolo schermo al posto di David Toma (Tony Musante, 1936-2013), protagonista del telefilm omonimo.

  • Quei favolosi anni 70 di Enzo Mauri
    Pubblicità

Solo una stagione

Toma, serie del 1973 incentrata su un camaleontico agente di polizia del New Jersey durò solo una stagione (1973-1974). In Italia fu trasmessa dal 1977, durante Domenica In.

82 episodi

Di Baretta vennero realizzate invece quattro serie, dal 1975 al 1977, per un totale di 82 episodi.

Baretta 3

Da solo con un… pappagallo

Baretta vive in una città non citata (probabilmente Los Angeles) e condivide la sua stanza d’albergo con un Tucano bianco, di nome Fred.

Poliziotto ostinato

Baretta è capace di ogni tipo di travestimento; non esita neppure a vestirsi da donna e pur di arrestare i colpevoli non si ferma davanti a nulla. Agisce nelle strade cittadine popolate dalla piccola criminalità, prostitute e spacciatori.

Baretta 2

Vestito casual

Quando non lavora, il protagonista preferisce indossare sempre una felpa a maniche corte, pantaloni casual, una giacca di camoscio marrone e un berretto stile anni ‘20.

Il poliziotto amico

Il modo di fare molto alla mano gli fece conquistare l’apprezzamento del pubblico televisivo, tanto da essere definito “il poliziotto che tutti vorremmo come amico”.

  • La restaura persiane
    Pubblicità

Parla col papà defunto

Con il suo inconfondibile accento italoamericano, quando è sotto stress Baretta si confida con Louie  il papà defunto. Ama inoltre mettersi alla guida della sua scassata Chevrolet Impala del 1966, soprannominata The Blue Ghost.

Baretta 4

L’arrivo in Italia

Dopo una breve parentesi sulle tv private, la serie Baretta approdò negli anni ‘80 su Canale 5, dove ebbe un buon successo, anche se, nel tempo, venne riproposta abbastanza di rado.

Strade violente

Tra i motivi della scarsa programmazione, probabilmente i temi violenti trattati in ogni episodio. Nella prima stagione dopo aver sgominato un racket di allibratori, infatti, Baretta subisce la ritorsione della malavita che gli uccide la ragazza e due amici d’infanzia.

  • 70-80.it podcast

I coprotagonisti…

Personaggi ricorrenti della serie sono Billy Truman (Tom Ewell, 1909-1994) poliziotto in pensione ex collega del padre, Rooster (Michael D Roberts, 1947), magnaccia di strada e informatore di Baretta,  l’ispettore Shiller (Dana Elcar, 1927-2005) e il tenente Hal Brubaker (Edward Grover, 1932-2016) suoi diretti superiori.

… e le guest star

Nel telefilm comparvero numerose guest star, come Joan Collins (1933), Erik Estrada (1949), Tommy Lee Jones (1946) e Dennis Quaid (1954).

Baretta 6

La voce Sammy Davis Jr

Keep your eye on the sparrow, poi divenuta Baretta’s Theme, la sigla con influenze latine del telefilm in origine era solo strumentale, poi fu aggiunta la voce di Sammy Davis Junior (1925-1990).

  • 70-80.it app

Qualcosa non va

Proprio l’inserimento di Sammy Davis Junior non venne  gradito dai dirigenti ABC nel timore che la serie fosse scambiata per un prodotto adatto al pubblico afroamericano.

La produzione acconsente

Di fronte alla minaccia da parte di Robert Blake di abbandonare il set se la voce del cantante fosse stata tolta, la produzione dovette acconsentire. (E.M. per 70-80.it)

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi

ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.