Noi che aspettavamo le réclame di Carosello oggi non sopportiamo i 5 secondi dei preroll di Youtube. Gli spot anni 60 e 70 entrati nella memoria collettiva

Carosello

Sapete quanto durava uno spot di Carosello? Due minuti e 15 secondi!
Uno spot tv attuale di norma non supera i 30″, ma la tendenza è di ridurli a 20 o addirittura a 15, perché considerati eccessivi dagli utenti.
Sul web è ancora peggio: YouTube ha ridotto lo skip del preroll pubblicitario dei video da 10 secondi a 5.
E quei 5 secondi sembrano ancora lunghi….

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

Must per i ragazzi

Eppure per noi ragazzi degli anni 60 e 70, Carosello (andato in onda sulla RAI dal 1957 al 1977) non era un contenitore di spot (un carosello, per l’appunto), ma un vero e proprio varietà. Grazie soprattutto a quei cartoni animati seriali e quegli sketch che lo riempivano (oggi li chiameremmo, tecnicamente, “corti”).

  • Quei favolosi anni 70 di Enzo Mauri
    Pubblicità

L’Omino coi baffi (Bialetti), La Linea (Lagostina), Calimero (Miralanza), Caballero e Carmencita (Lavazza) nella memoria collettiva

Sono entrati nell’immaginario collettivo personaggi come Angelino (detersivo Supertrim della Agip), lOmino coi baffi (caffettiera Bialetti), Vigile e il foresto (brodo Lombardi), Ulisse e l’ombra (caffè Hag), ma, soprattutto, Calimero (Miralanza), La Linea (pentole Lagostina) il  Caballero e Carmencita (Caffè Lavazza), Papalla (Philco),  Topo Gigio (Pavesini).

I Corti con Cesare Polacco (brillantina Linetti), Franco Cerri (L’Uomo in ammollo – Biopresto)

Nutrito il cast di attori famosi prestati alla pubblicità: Cesare Polacco (1900-1986, per la brillantina Linetti), attore teatrale, nel ruolo di un detective americano quasi infallibile: per sua stessa ammissione, il suo unico errore è aver usato una brillantina inadatta che gli ha causato la calvizie.

  • La restaura persiane
    Pubblicità

L’uomo in ammollo

Franco Cerri (1926-2021, per il detersivo Biopresto), noto chitarrista jazz, conosciuto come l’Uomo in ammollo, il quale sperimenta un detersivo sulla propria camicia sempre indosso, affermando che “non esiste sporco impossibile!”.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

Mimmo Craig

Mimmo Craig (1925-2016), attore teatrale e televisivo, interprete di una pubblicità dell’olio Sasso. Ciascuno sketch narra di un suo sogno romantico ricorrente. L’idillio viene stroncato dalla consapevolezza della sua grassezza e l’uomo si sveglia terrorizzato per poi realizzare un riuscito dimagrimento, merito del condimento.

La pancia non c’è più  – Olio Sasso

L’uomo si veste cantando trionfante alla sua domestica (Edith Peters, 1926-2000, una delle Peters Sisters) il motivetto E la pancia non c’è più…!, divenuto in breve un tormentone.

Paolo Ferrari (Dash)

Paolo Ferrari (1929-2018), attore e doppiatore. Per molti anni si dedica alla pubblicità recitando il ruolo di un intervistatore con delle massaie circa la preferenza del detersivo Dash.

Gino Bramieri (Moplen)

Gino Bramieri (1928-1996) pubblicizzò invece il Moplen, concludendo i suoi sketch con la battuta: e mo’, e mo’ e mo’… moplen!

  • 70-80.it app

La sigla

Certo la sigla non era incoraggiante: quattro panorami di città italiane (Venezia, Siena, Napoli e Roma), con ai lati i musicisti (nell’ordine un chitarrista, un trombettista, un mandolinista e un flautista), disegnata a tempera da Manfredo Manfredi (1934) con colonna sonora una versione strumentale di una tarantella napoletana risalente a circa il 1825.

A letto dopo Carosello

Carosello costitutiva lo spartiacque convenzionale tra il giorno e la notte: famoso il “a letto dopo Carosello”, assumendo che i contenuti televisivi successivi sarebbero stati “da adulti”. Eccezione era costituita dal sabato sera, quando ai ragazzi era concessa un’estensione per seguire il lungo varietà seriale, sul modello di Canzonissima.

 

  • Quei favolosi anni 70 di Enzo Mauri
    Pubblicità


ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.