Anni 60-70. Donne spaziali, le protagoniste femminili che hanno reso speciali le storiche serie tv di fantascienza

donne

Alcune sentimentali, altre davvero autoritarie. Tutte comunque dotate di grande personalità ed abilità. Sono le donne che con la loro presenza, le loro capacità e – diciamola tutta -, avvenenza, hanno contribuito al successo di celebri serie di fantascienza del passato. Siamo andati a riscoprire quelle che, secondo noi, sono le più rappresentative.

Gay Ellis

Per la sua bellezza era stata definita: “un colpo basso alle prime pulsioni giovanili di un tempo”. Il tenente Gay Ellis (Gabrielle Drake, 1944) era a capo dell’equipaggio di Base Luna nella serie tv UFO (1970).

donne

Le parrucche viola

Come tutte le moonbase girls, indossava la parrucca viola e la divisa argentata. Vere peculiarità del telefilm, le uniformi lunari erano state ideate da Sylvia Anderson (1927-2016), consorte, in quel periodo, di Gerry Anderson (1929-2012). Creatore (fra gli altri) proprio di UFO e Spazio 1999.

  • 70-80.it app

Donna insicura…

Il tenente Gay Ellis era razionale ma a volte insicura. Come nell’episodio Controllo Computer (Computer Affair), dove per una decisione presa con scarsa tempestività, causò la morte di un pilota degli intercettori, salvando però gli altri due.

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

…. e innamorata

A seguito di ciò la Ellis fu riassegnata sulla Terra al quartiere generale della SHADO (Supreme Headquaters Alien Defence Organization), in quanto sentimentalmente coinvolta con il pilota Mark Bradley (Harry Baird, 1931-2005) e quindi non più professionalmente obiettiva.

Donne 4

Helena Russell

La dottoressa Russell (Barbara Bain, pseudonimo di Mildred Fogel, 1931) era a capo della sezione medica della base lunare Alpha in Spazio 1999 (1975). Si racconta che Sylvia Anderson per il ruolo di protagonisti avrebbe preferito attori inglesi e fosse quindi contraria all’ingaggio della coppia americana Barbara Bain – Martin Landau (1928-2017), ritenuta d’alto profilo, dopo il successo nel telefilm Mission Impossible (1966).

La coppia Russel-Koenig

Helena Russel appariva sempre misurata e poco emotiva; tranne quando di mezzo c’era il comandante John Koenig, interpretato dall’attore Martin Landau (suo marito nella vita reale), per il quale aveva un debole.

Donne 5

Maya

Il personaggio di Maya (Catherine Shell, 1944) ufficiale scientifico, compariva nella seconda stagione di Spazio 1999 al posto di Victor Bergman (Barry Morse, 1918-2008) .

Il potere della trasmutazione

Maya affascinava il pubblico televisivo (anche) perché in grado di assumere le sembianze di ogni essere vivente. Potere che le permetteva, in varie situazioni, di salvare la vita ai suoi colleghi. Fra cui il vice comandante Tony Verdeschi (Anthony Anholt, 1941-2002), da cui era attratta.

Donne 6

Uhura

Alla lista di donne spaziali si aggiunge il nome di Nyota Uhura (Nichelle Nichols, 1932), che ci consente di entrare nell’universo di Star Trek serie classica (1966). In quell’universo televisivo, Uhura era l’ufficiale capo delle comunicazioni sull’astronave USS Enterprise.

Donne 1

Il primo bacio interrazziale

Esperta di lingue aliene, era la protagonista nell’episodio Umiliati per forza maggiore (Plato’s Stepchildren,3×10) di uno dei primi baci interrazziali nella storia della tv americana, assieme al comandante James Kirk (William Shatner, 1931).

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

Finto o vero?

Si racconta che le labbra dei due, grazie alla particolare inquadratura, non si fossero toccate sul serio. La Nichols ha sempre affermato però che il bacio fosse stato autentico. Il cuore di Uhura batteva però per l’ufficiale scientifico signor Spock (1931-2015), che per la  particolare natura vulcaniana accettava con ritrosia i tentativi della donna di affascinarlo.

  • Qui Radio Libere
    pubblicità

L’astronave Orion

A proposito di donne spaziali, ne comparvero diverse anche nella serie tv tedesca Le fantastiche avventure dell’astronave Orion (Raumpatrouille – Die phantastischen Abenteuer des Raumschiffs Orion) del 1966. La meno nota fra quelle citate e comunque disponibile per intero (7 episodi) su YouTube.

Donne 2

Tamara Jagellovsk

Lì, fra le protagoniste, troviamo il tenente Tamara Jagellovsk (Eva Pflug, 1929-2008) membro del GSD (Galaktischer Sicherheitsdienst, il servizio di intelligence militare), a cui era stato affidato il compito di tenere sotto controllo il maggiore Cliff Allister McLane (Dietmar Otto Schönherr, 1926-2014), l’indisciplinato comandante della Orion.

  • Ascolta 70 80 Hits HQ!

L’affetto per McLane

A Tamara piaceva McLane, del quale la divertiva il senso dell’umorismo. Sebbene all’inizio non avesse molto feeling con l’equipaggio della Orion, con il tempo sarebbe nato un sentimento di rispetto reciproco. Tamara poteva emettere gli Alpha Orders, ordini di massima priorità a cui  McLane doveva obbedire a tutti i costi. Messaggio subliminale, visto il periodo di produzione, evidentemente rivendicante un maggior potere alle donne. (E.M per 70-80.it)

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità