Anni 60-70. Cicciobello precorre i tempi. Il primo bambolotto che piange diventa multirazziale, pubblicizzato con una newsletter

cicciobello

Nel 1962 quando fu concepito, il termine ci sembra più che mai adatto, probabilmente neanche i creatori del bambolotto Cicciobello si sarebbero aspettati un successo così dirompente, destinato a travalicare i confini nazionali.

  • 70-80.it app
    Pubblicità

Due papà

La storia racconta che Cicciobello nacque da un’idea dell’imprenditore Gervasio Chiari (1923-2011) titolare della Sebino Bambole divenuta poi nel 1975 Tecnogiocattoli Sebino.

Bresciana

L’azienda in origine situata a Pilzone d’Iseo (Bs), apparteneva a Lucio Micheletti, morto nel 2015 a oltre 90 anni. Secondo altre fonti, la paternità del bambolotto sarebbe da attribuire a lui.

  • Pubblicità

Bimbi milanesi

Per le fattezze del viso e del corpo Lucio Micheletti s’ispirò ai bimbi immortalati a Milano quando faceva il fotografo.

Il bambolotto che piange

La prima versione fu pubblicizzata nel 1960 come: il bambolotto a cui se togli il succhiotto piange, se lo abbracci non piange più.

  • 70-80.it podcast

Chiari

In quegli anni all’azienda di Micheletti, seriamente danneggiata da un’alluvione, venne in soccorso Gervasio Chiari.

Cicciobello 11

 

Silvestro Bellini

L’aspetto inconfondibile, che ha reso Cicciobello famoso in tutto il mondo, si deve allo scultore Silvestro Bellini (1929-2016).

50 cm di bellezza

Grazie a lui il bambolotto, alto 50 cm, con occhi azzurri e capelli biondi, avvolto in un completo celeste e realizzato con uno speciale materiale di nuova concezione, comparve all’inizio degli anni ’60 nei negozi di giocattoli, vendendo in breve tempo migliaia di pezzi.

Cicciobello 20

 

I dischi intercambiabili

Le bambine dell’epoca impazzirono per quel bellissimo bambolotto dal nome così azzeccato, tanto da ispirare in loro il primordiale istinto materno.

Senza ciuccio, il dramma

Inoltre Cicciobello grazie alla voce con disco intercambiabile, ottenuta in esclusiva europea dall’azienda giapponese Ozen, era dotato di un’assoluta novità tecnologica per il periodo: senza ciuccio piangeva!

  • Ascolta 70-80.it!

Le newsletter

Tanto per rimanere nel campo dell’innovazione, Gervasio Chiari nel 1968 ideò una campagna pubblicitaria, antesignana delle moderne newsletter.

Via posta

Inviò, infatti, a tutte le giovani mamme lombarde, una lettera in cui, oltre a parlare di Cicciobello, si offriva di farlo recapitare a casa via posta.

Un milione di pezzi

Nel 1971 Cicciobello raggiunse il ragguardevole traguardo di un milione di pezzi venduti. Nel frattempo, oltre ad alcune migliorie meccaniche, il bambolotto era stato dotato di accessori quali: un nutrito guardaroba, l’immancabile biberon, bavaglino, scodelle e posate. Inoltre, il passeggino Cicciogò, il seggiolone Cicciopappa e la culla Ciccionanna.

Cicciobello 30

 

Cicciobello multirazziale

Negli anni ’60 in nome della globalizzazione e l’amicizia fra i bambini di tutto il mondo, al modello classico fu affiancato l’africano Angelo nero e il cinese Ciao-fiu-lin.

  • Pubblicità

Melting pot

Come mai era successo prima per un giocattolo, la campagna pubblicitaria vedeva il Cicciobello bianco fra le braccia di una bambina nera, quello africano mano nella mano con una bimba cinese e una bimba bianca cullare un bambolotto con gli occhi a mandorla.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

Accessori

Nel 1972, mentre anche le bimbe sovietiche, grazie ad un accordo commerciale, potevano godere del loro Cicciobello, altri accessori andarono ad impreziosire il corredo del noto bambolotto.

Teleciccio

Parliamo della cassettiera per la cameretta Cicciorobe e del televisore Teleciccio.

Cicciobello 40

 

40 versioni

Negli anni di Cicciobello furono realizzate una quarantina di versioni, fra cui una portatile Ciccinobello, alto appena 19 centimetri che non parlava e non piangeva.

  • 70-80.it podcast

Dalla Migliorati a Giochi Preziosi

Negli anni ’80 Cicciobello passò dalla Sebino alla Migliorati Giocattoli. Ad oggi, divenuto giocattolo di punta in tutto il mondo con milioni di pezzi venduti, è distribuito dalla Giochi Preziosi di Cogliate (Mi).

cicciobello

Podcast

Qui per ascoltare il podcast dell’articolo.  (E.M per 70-80.it)

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità


Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi