1966. Con Kronos-Sfida al passato viaggiare nel tempo si può. La serie tv che racconta importanti eventi storici e la prima missione su Marte datata 1978

Kronos

Costruire una macchina che consenta di viaggiare nel tempo, rappresenta di sicuro uno dei tanti agognati desideri non ancora realizzati dell’umanità. Eppure secondo Irwin Allen (1916-1991) creatore di Kronos-Sfida al passato (The Time Tunnel ), già negli anni ’60 esisteva la tecnologia necessaria a perseguire un tale obiettivo.

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

Il progetto Tic Toc

Kronos-Sfida al passato parla, infatti, del progetto Tic Toc, programma top secret degli Stati Uniti che prevede la realizzazione di una macchina del tempo sotto forma di tunnel cilindrico. La sede è un enorme complesso sotterraneo di 800 piani situato in Arizona, dove vi lavorano dodici mila persone.

  • la restaura persiane
    Pubblicità

Il 1968

La fantasia di Irwin Allen, già ideatore di un film e della relativa serie tv conosciuta anche in Italia Viaggio in fondo al mare (Voyage to the bottom of the sea, 1964-1968), collocò Kronos-Sfida al passato nel 1968 quasi due anni dopo l’effettiva messa in onda della Abc, avvenuta dal 1966 al 1967, per un totale di trenta episodi.

Kronos 1

I protagonisti

I direttori del progetto sono Douglas Phillips ( Robert Colbert, 1931), Anthony Newman (James Darren, 1936) e il tenente generale Heywood Kirk (Whit Bissel, 1909-1996), coadiuvati dagli specialisti Raymond Swain (John Zaremba, 1908-1986) esperto d’elettronica e Ann McGregor (Lee Meriwether, 1935) elettrobiologa chiamata a verificare quanta forza e calore è in grado di sopportare un viaggiatore del tempo.

  • Ascolta 70 80 Hits HQ!

Impresa a rischio

Costato dopo dieci anni la bellezza di 7,5 miliardi di dollari, il progetto Tic Toc rischia d’essere interrotto dal senatore Leroy Clark (Gary Merrill, 1915-1990), che lo ritiene un inutile spreco di denaro pubblico, in quanto non ancora completato.

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

Viaggiatori del tempo

A questo punto in Kronos-Sfida al passato, avviene il colpo di scena: Anthony Newman di sua iniziativa e senza alcuna autorizzazione decide di provare di persona il tunnel temporale, seguito poco dopo dal collega Douglas Phillips che cerca di salvarlo. Entrambi restano imprigionati in epoche passate e future.

Kronos 2

Continuum statico

In Kronos-Sfida al passato, il viaggio nel tempo viene rappresentato come un continuum statico accessibile da qualsiasi punto del tunnel, un corridoio che attraversa i suoi infiniti confini. Il generale Kirk, Ray e Ann nella sala di controllo sono in grado di localizzare i viaggiatori nel tempo e nello spazio, osservarli, comunicare occasionalmente con loro attraverso il contatto vocale e inviare loro degli aiuti.

  • Duilio Parietti
    Pubblicità

Il Titanic

Doug e Tony imprigionati nel tunnel, si ritrovano a vivere soprattutto eventi passati, come l’affondamento del Titanic (1912), l’attacco giapponese alla base navale americana di Pearl Harbor (1941), l’eruzione del vulcano Krakatoa (1883) e la battaglia di Alamo (1836). In più di un’occasione cercano di scongiurare le tragedie, riuscendoci solo in parte.

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

Il viaggio su Marte

Kronos-Sfida al passato, anticipa pure le future missioni spaziali. Nel secondo episodio Solo andata sulla Luna (One Way to the Moon) ambientato nel 1978,  Doug e Tony finiscono su un veicolo destinato alla prima missione terrestre su Marte. A causa di un problema tecnico, l’astronave è costretta a fare tappa sulla Luna, per rifornirsi di carburante.

Kronos 4

L’archivio della 20th Century Fox

Per ricreare le varie ambientazioni di Kronos-Sfida al passato, la produzione utilizzò a piene mani set, filmati di repertorio e oggetti di scena presi dallo sterminato archivio della 20th Century Fox.

  • la restaura persiane
    Pubblicità

Serie al capolinea

Con l’episodio La città del terrore (Town of Terror) trasmesso il 7 aprile 1967, Kronos-Sfida al passato venne bruscamente interrotta per problemi di audience, poco prima che venisse girata la puntata in cui Doug e Tony riescono a tornare nella loro epoca. La serie arrivò in Italia solo negli anni ’80 trasmessa dalle reti locali, Italia 1 e nel 1999 dall’ormai scomparsa rete satellitare Canal Jimmy. (E.M per 70-80.it)

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità