1981. Stars on 45 riprende la moda dei medley. Il disco con il titolo più lungo mai arrivato nella classifica americana

Stars on 45 g

Il progetto Stars on 45 nacque nel 1981 sulla falsariga di successi pubblicati negli anni ’70 come Unlimited Citations dei Café Crème, The Best Disco In Town delle Ritchie Family e Rockollection di Laurent Voulzy (1948), tutti realizzati in stile medley.

La band

Il nome Stars on 45 accomunava  il nome della band olandese con il titolo del brano. La formazione era composta da un gruppo di cantanti-musicisti, prodotti da Jaap Eggermont (1946).

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

Il medley

Gli Stars on 45 ricrearono un collage di canzoni di successo unite fra di loro dallo stesso ritmo di batteria e da un ritornello composto dallo stesso Jaap Eggermont e dall’arrangiatore Martin Duiser (1949).

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

L’idea

L’idea di Stars on 45 venne a Willem van Kooten (1941), amministratore delegato dell’etichetta olandese Red Bullet Productions. Si racconta che fu ispirato da un disco mix illegale intitolato Let’s Do It In The 80’s Great Hits,  realizzato da un gruppo di disc jockey canadesi uniti sotto il nome di Passion.

Stars on 45 h

 

Venus

Proprio come sarebbe stato Stars on 45, la raccolta di successi canadese comprendeva frammenti di canzoni unite in sequenza fra di loro. Una di esse era Venus degli Shocking Blue di cui Willem van Kooten deteneva i diritti mondiali, poi inserita nel primo disco del gruppo olandese.

Stars on 45 a

I Beatles

Un’intera facciata del primo album chiamato Long Play Album firmato Stars on 45, è dedicata ai brani dei Beatles. Per questo motivo si cercarono voci simili a quelle del quartetto di Liverpool.

  • Voci alla radio
    Pubblicità

Le voci

Fu individuato il cantante Bus Muijs (1948), per la somiglianza vocale con John Lennon (1940-1980). Mentre per le voci di Paul McCartney (1942) e George Harrison (1943-2001) la scelta ricadde su Hans Vermeulen (1947-2017) e Okkie Huysdens (1947-2014). La voce femminile apparteneva invece a Jody Pijper (1952).

Stars on 45 d

Tecnica analogica

Nei primi anni ’80 in assenza della tecnologia digitale, ogni canzone fu incisa singolarmente e poi assemblata in modalità manuale con l’inserimento del giro di batteria definito anche clap track, poiché ricordava il battito delle mani.

  • La restaura persiane
    Pubblicità

Il record

Stars on 45 detiene anche il singolare record di canzone con il titolo più lungo nella classifica americana di Billboard: ben 41 parole!

  • 70-80.it app

Motivi di copyright

Questo perché per motivi di copyright, dopo la dicitura medley la produzione fu costretta ad inserire nel titolo per intero tutte le canzoni dei Beatles (e non solo) incluse nel disco. Poi chiamato, per comodità, Stars on 45 Medley.

Stars on 45 c

Successo mondiale

Grazie al successo mondiale al Long Play Album seguì il Long Play Album Volume II (1981) e un terzo disco The Superstars (1982) con canzoni dei Rolling Stones e di Stevie Wonder (1950). Nel 1985 fu la volta di Stars on Frankie con i successi di Frank Sinatra (1915-1998). (E.M per 70.80.it)

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

 


ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.