1981. Ci si allena con la Robapazza la palla pazza che strumpallazza. Salta e balla sempre a sorpresa, sembra che vada verso l’ingresso, ma poi ritorna in tuo possesso

Robapazza 1

Nei primi anni ’80 l’italiana GIGnel paese delle meraviglie inventò un curioso passatempo, amato da grandi e piccini: la Robapazza, la palla pazza che strumpallazza.

Strumpallazzare?

Per l’occasione, i creatori dell’azienda, poi acquisita dal Gruppo Giochi Preziosi, idearono il verbo strumpallazzare, legato al movimento imprevedibile della Robapazza.

In tv e sui giornali

Se sei convinto d’averla in pugno e proprio quando ce l’hai sul grugno, recitava la réclame trasmessa in tv. Mentre la campagna stampa della Robapazza era legata in particolare al settimanale Topolino.

Robapazza 4

Due colori

Di medie dimensioni, la Robapazza in materiale spugnoso veniva proposta di colore nero e in due tonalità di arancione.

  • Ascolta 70-80.it!

Sguardo buffo

A seconda della confezione scelta, piuttosto scarna a dir la verità, la Robapazza presentava sulla superficie due occhi con espressioni diverse.

Sorridente e dispettosa

Alcune sorridenti, altre dispettose.

Robapazza 5

Palla speciale

Cosa rendeva unica questa palla pazza? Il fatto che una volta lanciata andasse per fatti suoi; il che rendeva difficile riprenderla.

Il trucco c’è, ma non si vede

Sotto la superficie, infatti, la Robapazza, nascondeva una sfera metallica dal baricentro spostato.

Vita propria

In questo modo il buffo giocattolo sembrava avere  vita propria.

  • 70-80.it podcast

Scappa

I bimbi con pochi anni d’età si divertivano un mondo a cercare d’agguantare quella palla.

Attività fisica

Per gli stessi genitori giocare con la Robapazza assieme ai propri figli, rappresentava una vera e propria attività fisica.

Robapazza 3

Palla pazza

Negli anni il nome del giocattolo mutò in Palla Pazza, mentre le espressioni del viso furono arricchite con bocca, naso e sopracciglia.

Mancava la parola

Per rendere più attraente il gioco, che alla lunga risultava piuttosto ripetitivo, si pensò di dotarlo della parola.

  • 70-80.it app

La palla che straparlazza

Le ultime versioni della Palla Pazza, infatti, straparlavano!

Sei frasi diverse

Il dispositivo di cui la palla nel frattempo era stata dotata gli consentiva, schiacciando il naso, di pronunciare frasi come: Dormi? Lanciami!, Carciofo! Sveglia! e Sei forte!

Robapazza 2

Strumpallazzare

La Robapazza, in realtà, non fu l’unico giocattolo in commercio capace di strumpallazzare.

Alga Pazza

Per un breve periodo fu messa in commercio l’Alga Pazza che si attaccava e poi rotolava dovunque. (E.M per 70-80.it).

  • Quei favolosi anni 70 di Enzo Mauri
    Pubblicità

 


Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi

ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.