1978. Esce Scontri stellari oltre la terza dimensione, risposta italiana a Star Wars. Girato in economia, massacrato dalla critica e divenuto un cult fantascientifico

Scontri stellari

In occasione del 43mo compleanno di Star Wars: Episode IV-A new hope, il primo film della saga (poi quarto) uscito il 25 maggio 1977, siamo andati a riscoprire l’equivalente italiano del 1978: Scontri stellari oltre la terza dimensione (Starcrash).

B movie o parodia?

Ancora oggi gli appassionati di fantascienza si interrogano se definire Scontri stellari oltre la terza dimensione una parodia del capolavoro di George Lucas (1944) o un semplice fanta-horror di serie b.

  • 70-80.it app

Luigi Cozzi

Di sicuro, il regista Luigi Cozzi (1947), che per l’occasione si fece chiamare Lewis Coates, s’ispirò a una serie di classici come Flash Gordon del 1936 e Barbarella del 1968, ottenendo comunque un risultato modesto.

Budget ridotto

La produzione affidata a Nat Washsberger (1916-1992) e al figlio Patrick (1951), mise a disposizione un budget di 4 milioni di dollari. Ben al di sotto, degli 11 milioni richiesti per Star Wars.

Scontri stellari 2

Evidenti limiti

Scontri stellari oltre la terza dimensione presentava, infatti, gli evidenti limiti di un film a basso costo: la trama confusa ed effetti speciali al limite del ridicolo. Per i quali, si disse, furono investiti solo 30 mila dollari.

John Barry

Eppure la pellicola denotava alcuni interessanti punti di forza, come la colonna sonora curata dal britannico John Barry (1933-2011), vincitore di 5 Oscar e autore delle musiche di 12 film per la saga di James Bond.

Scontri stellari 3

 

Il cast femminile…

In Scontri stellari oltre la terza dimensione, inoltre, comparve nel ruolo di Stella Star l’affascinate Caroline Munro (1949) già Bond Girl ne La spia che mi amava e Nadia Cassini (Gianna Lou Müller, 1949), in quello di Corelia, regina delle amazzoni.

Scontri stellari 6

e quello maschile

Christopher Plummer (1929-2021), interpretava l’imperatore. Si raccontava che l’attore canadese fosse cosi entusiasta di recitare a Roma, che pur di rimanere nella città eterna disse che avrebbe girato anche un film porno.

Scontri stellari 4

David Hasselhoff

Alla sua seconda pellicola, l’ancora sconosciuto David Hasselhoff (1952), quello di Supercar e Baywatch, era il principe Raima (Simon, nell’edizione internazionale), l’unico figlio dell’imperatore. In seguito, l’attore americano, tuttavia, disconoscerà la sua partecipazione al film.

Scontri stellari 1

Akton e Elle

A completare il cast c’erano Marjoe Gortner (1944), nel ruolo di Akton, fedele aiutante di Stella Star e dotato di notevoli poteri, fra cui quello di riportare le persone in vita e Judd Hamilton (1942), il robot Elle, che in più di un’occasione salva la vita a Stella Star.

Scontri stellari 7

Thor

Altro protagonista di Scontri stellari oltre la terza dimensione, era Thor (Robert Tessier, 1934-1990), capo della polizia imperiale e superiore di Elle. Personaggio che si rivelerà essere un traditore, al soldo del crudele conte Zarth Arn.

Scontro stellari 8

 

Zarth Arn

All’attore Joe Spinell (1939-1989) spettò il ruolo del cattivo conte Zarth Arn, il quale intenzionato a conquistare l’Universo, rapisce il figlio dell’imperatore.

Lieto fine

Stella Star, Akton e Elle, incaricati dall’imperatore riescono a liberare il figlio Raima e sconfiggono il crudele Zarth Arn, dopo svariati inseguimenti e combattimenti tra astronavi.

  • Alexa: apri Musica 70 80!

Le location

Scontri stellari oltre la terza dimensione fu girato in diverse location fra cui Roma, Monopoli in Puglia e Tropea in Calabria. Anche se la rivista americana Hollywood Reporter parlò di Marocco, Tunisia e Hollywood (ma pare un’esagerazione, visto il budget limitato).

Versione Hd

Massacrato dalla critica, negli anni Scontri stellari oltre la terza dimensione, è diventato comunque un cult del genere fantascientifico. Tanto che nel 2018 è stata pubblicata su dvd e blu ray una versione in HD. Al momento è disponibile anche su You Tube. (E.M. per 70-80.it)

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

  • Ascolta 70-80.it!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi

ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.