1968. Esce al cinema Barbarella: pellicola fanta-erotica con Jane Fonda che lancia la moda spaziale. La critica lo stronca ma diventa un cult

barbarella

Due i principali ricordi di Barbarella di quelli che erano ragazzi negli anni ’60. I vestiti spaziali (creati dallo stilista Paco Rabanne, 1934) e Jane Fonda (1937)… senza vestiti, in assenza di gravità (coi titoli di testa che coprono ciò che al tempo non si poteva mostrare).

barbarella

Barbarella, nasce non a caso nel 1968….

Diretta da Roger Vadim (1928-2000, al tempo marito di Jane Fonda), la commedia fanta-sexy Barbarella non casualmente vede la luce nel 1968.

Ispirazione

Ispirata all’omonimo fumetto di Jean-Claude Forest (1930-1998) adattato dal regista con Terry Southern (1924-1995), la pellicola fu prodotta da Dino De Laurentiis (1919-2010) in una cooperazione tra Italia e Francia.

barbarella

…. e finisce nel 40.000 d.C.

Il film è ambientato nel 40.000 d.C., epoca nella quale opera la sensualissima astronauta Barbarella. Che, incaricata dal Primo Ministro della Terra di ritrovare lo scienziato Durand Durand (nome che avrebbe ispirato il gruppo musicale Duran Duran), misteriosamente scomparso, (se) ne fa un sacco ed una sporta.

  • 70-80.it app

Barbarella sessualmente esplicita

Disinibita e propensa all’amore libero (ripetiamo: siamo nel 1968), Barbarella sfrutta ogni occasione utile per attuare le sue tendenze amorose. Non a caso, la pornostar Virna Aloisio Bonino (1963-2015) assumerà nella sua carriera il nome d’arte Barbarella.

  • Voci alla radio
    Pubblicità

I perversi di Sogo

Barbarella darà il meglio di sé nella città di Sogo, dove una particolare sostanza, il Matmos, incentiva malvagità e perversione negli abitanti.

barbarella

La parte che nessuna attrice voleva

Il ruolo di Barbarella avrebbe dovuto essere affidato a Virna Lisa (1936-2004), che però vi rinunciò (ritenendolo troppo osé).

  • Ascolta 70 80 Hits HQ!

Virna Lisi declina. Brigitte Bardot altrettanto

La parte fu quindi proposta a Brigitte Bardot (1934). La quale, però, stanca di ruoli sexy, passò la mano.

barbarella

Sophia Loren: mi spiace, ma sono un po’ incinta

Il management propose quindi l’interpretazione a Sophia Loren (Sofia Costanza Brigida Villani Scicolone, 1934) che però, essendo incinta, non si ritenne adatta. La scelta cadde infine sulla Fonda, che, a sua volta, fu sul punto di rifiutare.
Fu il marito a farla accettare evidenziando le prospettive che offriva il cinema di fantascienza emergente.

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

Il flop recuperato

Nonostante il sostanziale flop di botteghino (incassi per solo 2.5 milioni di dollari negli Stati Uniti nell’anno di uscita) e le pesanti stroncature della critica, il film (così come il fumetto) è diventato di culto dopo la distribuzione sul mercato dell’home video.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità


ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.