Noi che leggevamo Topolino. E che non capivamo perché avesse quattro dita per mano e portasse i guanti

TOPOLINO, GUANTI

Sono quei dubbi latenti che a noi ragazzi degli anni 50, 60 e 70 ogni tanto affioravano con l’avanzare dell’età e che hanno potuto avere soddisfazione solo con l’avvento del web che ad ogni domanda (anche la più cretina) ha una risposta.

  • La restaura persiane
    Pubblicità

Perché Topolino aveva quattro dita per mano?

Perché quel saccente di Topolino (cosa ci trovava di bello Minni? e a dire il vero pure il contrario….) aveva quattro dita per mano?

  • 70-80.it app

E soprattutto perché lui e tutti i personaggi di Topolino portavano i guanti (bianchi o gialli) a differenza di quelli di Paperino (che però avevano anch’essi quattro dita)?

Le dita

Partiamo dalle dita. La spiegazione fornita è idiota: perché così le loro mani erano più facili da disegnare. I disegnatori risparmiavano tempo, i produttori soldi e i lettori non ci facevano molto caso, visto che raramente le mani dei personaggi dei disegni animati erano in primo piano.

  • Alexa: apri Musica 70 80!

I guanti (1)

Sulla questione dei guanti ci sono due scuole di pensiero. La prima sostiene come durante l’epoca dell’animazione in bianco e nero, quasi ogni animale avesse il corpo tutto nero, che spariva contro i fondali inchiostrati.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

Colori

I guanti del colore opposto li rendevano visibili e  antropomorfi. Al pari delle scarpe, i guanti delineavano un personaggio che altrimenti sarebbe stato sgradevole alla vista. Questo spiegherebbe perché i personaggi di Paperino, che erano bianchi, non ne avessero bisogno.

 

topolino, guanti

I guanti (2)

L’altra spiegazione fornita dal web è razzista, ma va calata nel periodo storico d’appartenenza: il 1928. All’epoca, in America, erano famosi i Ministrel Show, in cui alcuni attori bianchi interpretavano i neri tingendosi la faccia, in spettacoli razzisti e offensivi e indossando sempre guanti bianchi.

  • 70-80.it podcast

Medesimo target

Brutto da dire, ma il pubblico che seguiva questi spettacoli era lo stesso che andava a vedere il film d’animazione Disney.

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

  • La restaura persiane
    Pubblicità


Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi

ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.