1969. Con Cinque matti in mezzo ai guai prende il via la saga di 15 film (+11 non realizzati). Che ispirerà quella del Colonnello Buttiglione

cinque matti

Il genere della lunghissima (e, come vedremo, avrebbe potuto esserlo ancor di più) saga Cinque matti è comico-demenziale. E vede le vicende di cinque ragazzi: Jean (Jean Sarrus, 1945), Phil (Gérard Filippelli, 1942-2021), Jean-Guy (Jean-Guy Fechner, 1947), Louis (Luis Rego, 1943) e Gerard (Gérard Rinaldi, 1943-2012)

Les Charlots

I protagonisti delle pellicole in realtà sono i membri del gruppo musicale pop e rock demenziale francese dei Les Charlots, evoluzione dei Les Problèmes (il nome già era emblematico) che dal 1966 accompagnavano il cantante Antoine (Pierre Antoine Muraccioli, 1944) in tournée. 

  • 70-80.it app

Cinque matti in mezzo ai guai (La Grande Java)

Il primo film della serie di 15 è Cinque matti in mezzo ai guai (La Grande Java), del 1969, diretto da Philippe Clair (1930-2020).

Cinque matti al servizio di leva (Les bidasses en folie)

Il film che li farà conoscere in Italia sarà tuttavia il secondo: Cinque matti al servizio di leva (Les bidasses en folie), del 1971 e diretto da Claude Zidi (1934).

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

Il colonnello Buttiglione

La pellicola vede la partecipazione – nel ruolo di un colonnello dell’esercito – di Jacques Dufilho (1914-2005) che due anni dopo darà il via alla famosa saga italiana del Colonnello Buttiglione. Cioè uno stralunato alto ufficiale dell’Esercito Italiano, originariamente ideato per la trasmissione radiofonica Alto gradimento, condotta da Renzo Arbore (1937) e Gianni Boncompagni (1932-2017) in cui era doppiato nelle distribuzioni italiane da Elio Pandolfi (1926).

cinque matti

 

Cinque matti allo stadio (Les fous du stade) e Cinque matti alla corrida (Les Charlots font l’Espagne)

Il successo della seconda pellicola determinerà il capitolo del 1972 Cinque matti allo stadio (Les fous du stade) e, nello stesso anno, Cinque matti alla corrida (Les Charlots font l’Espagne), con la regia di Jean Girault (1924-1982).

cinque matti

Cinque matti al supermercato (Le grand bazar)

Esattamente un anno dopo, quindi nel 1973, esce Cinque matti al supermercato (Le grand bazar) che otterrà un ottimo riscontro di pubblico anche da noi.

Cinque matti vanno in guerra

Seguirà, nel 1974, Cinque matti vanno in guerra (Les bidasses s’en vont en guerre), sequel del secondo film al quale non parteciperà Luis Rego, che aveva lasciato il gruppo Les Charlots poco dopo l’uscita del primo film nel 1971.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

A Sanremo

Proprio nel 1974 i Les Charlots parteciperanno al Festival di Sanremo, con la canzone ironica Mon ami tango.

Più matti di prima al servizio della regina (Les quatre Charlots mousquetaires) e 5 matti alla riscossa (Les Charlots en folie: À nous quatre Cardinal!)

Sempre nel  1974 sarà la volta di Più matti di prima al servizio della regina (Les quatre Charlots mousquetaires) e di Cinque matti alla riscossa (Les Charlots en folie: À nous quatre Cardinal!) entrambi con la regia di André Hunebelle (1896-1985).

cinque

Hong-Kong con furore (Bons baisers de Hong-Kong)

Nel 1975, sull’onda del successo dei film di James Bond e di Bruce Lee (1943-1973) è il tempo della parodia 005 matti: da Hong-Kong con furore (Bons baisers de Hong-Kong), con la regia di Yvan Chiffre (1936-2016).

  • Ascolta 70 80 Hits HQ!

Et vive la liberté!

Nel 1978 Les Charlots sono ancora in pista con l’ennesimo capitolo della saga: Et vive la liberté!, sotto la regia di Serge Korber (1936).

Matti in delirio (Les Charlots en délire)…

Appena un anno dopo tocca a 5 matti in delirio (Les Charlots en délire), affidato alla regia di Alain Basnier (1949).

  • Voci alla radio
    Pubblicità

…. e matti contro Dracula, (Les Charlots contre Dracula)

Il 1980 si apre con la pellicola 5 matti contro Dracula (Les Charlots contre Dracula), curato da Jean-Pierre Desagnat (1934).

cinque matti

Tre per tre (Le retour des bidasses en folie), Charlots connection e Le retour des Charlots

A tre anni di distanza, nel 1983, arriva nelle sale Tre per tre (Le retour des bidasses en folie), con la regia di Michel Vocoret (1938-2016). Un anno dopo è la volta di Charlots connection e ben 8 anni dopo di Le retour des Charlots. Film che concluderà la lunghissima saga.

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

I film mai realizzati

In realtà, anche se sembrerà incredibile, furono previsti ma non realizzati ben altri 11 film del gruppo.

Un matto due matti tutti matti (La Grande Maffia)

Nel 1971 avrebbe dovuto uscire sotto il medesimo brand Un matto due matti tutti matti (La Grande Maffia). Ma la sceneggiatura fu rifiutata dai Les Charlots, sostituiti dai Tontos (con Aldo Maccione, 1935).

Merci Patron, Les Charlots au Far West e Charlots Charlottes

Nel 1975 era previsto lo sbarco nelle sale di Merci Patron. Progetto però abbandonato a causa di problemi di salute di Louis de Funès (1914-1983), che avrebbe dovuto esserne guest star. Così come furono annullati l’anno successivo Les Charlots au Far West e Charlots Charlottes in seguito alla separazione tra Les Charlot e il loro produttore Christian Fechner (1944-2008).

  • 70-80.it app

Les Charlots dans l’espace, Les Bidasses en vadrouille, Scénario, Les Rois du gag, Les Rois de la resquille, Les Charlots à l’Élysée… 

Progetti rinunciati furono anche quelli di Les Charlots dans l’espace (1977), Les Bidasses en vadrouille (1978), Scénario (1980), Les Rois du gag (1985), Les Rois de la resquille (1985), Les Charlots à l’Élysée (1985).

… e Le Grand Bazar 2

E, infine, Le Grand Bazar 2, sequel 40 anni (2012), annullato in seguito alla morte di Gérard Rinaldi.

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

 

 

.


ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.