Anni 60. In Italia arriva B.C, la striscia umoristica ambientata all’età della pietra dove le formiche sono più evolute degli uomini

b.c.

Per molti di noi i ricordi di B.C. sono legati a quelli scolastici. Quando, soprattutto nei primi anni ’70, andavano per la maggiore i diari con le note strisce umoristiche.
Rappresentavano un piacevole passatempo, durante le lunghe (e qualche volta noiose) ore di lezione.

Johnny Hart

L’ideatore di B.C. (before Christ, avanti Cristo), è stato, nel 1958, l’americano Johnny Hart (1931-2007). Hart era (già) diventato famoso come fumettista negli anni ’50 mentre lavorava come aviere nella U.S. Air Force, durante la Guerra di Corea. Oltre a B.C., Hart disegnò tanti altri personaggi a strisce. Il più famoso tra tutti: Il mago Wiz.

  • 70-80.it app

L’arrivo in Italia

In Italia B.C. fece la sua comparsa nel dicembre 1963 (ma secondo altre fonti nella primavera del 1962), in appendice a Urania, la collana di fantascienza edita dalla Mondadori.

Linus

Qualche tempo dopo, nel 1965, B.C. ricomparve sulle pagine della storica rivista di fumetti Linus. In seguito fu pubblicata su altre riviste e volumi dedicati, soprattutto Oscar Mondadori e di Milano Libri.

B.C. 2

I trogloditi

In un paesaggio desertico, totalmente privo di vegetazione, solo vagamente alterato da pietre, caverne e qualche volta da vulcani e corsi d’acqua, vive una tranquilla e non molto numerosa comunità di trogloditi.

B.C. e gli altri

Protagonista è B.C. il personaggio che dà il nome alla striscia, assieme a Clumsy Carp, uno scienziato miope e un po’ imbranato che ama studiare i pesci sott’acqua.

Thor e la ruota

Con lui ci sono: Thor, inventore della ruota che usa come monociclo, il caustico Curls dalla risposta sempre pronta, l’iperattivo Peter e Grog, anello di congiunzione tra la scimmia e l’uomo. Incapace di esprimersi, è rimasto per lungo tempo ibernato in un ghiacciaio.

B.C. 1

 

Wiley

Wiley è il filosofo e poeta scontroso, dalla gamba di legno, che si occupa anche della locale squadra di baseball. E’ suo il dizionario (Il dizionario di Wiley), che riporta personali spiegazioni dei termini più vari.

L’edizione Mondadori

Nel 1972, la Mondadori ne ha pubblicata una versione curata da Carlo Fruttero (1926-2012) e Franco Lucentini (1920-2002).

  • Qui Radio Libere
    pubblicità

Le donne

Del singolare gruppo fanno parte anche due donne, di cui non si conosce il nome, spesso oggetto di appellativi riferiti alle relative fattezze. Nelle strisce umoristiche compare anche una gran varietà di animali, come i serpenti (odiati dalle donne) e gli immancabili – per il periodo descritto – dinosauri.

Le formiche…

Da sottolineare la presenza delle formiche che, in B.C., hanno costituito una società perfettamente organizzata ed evoluta più di quella umana. Al punto da possedere anche la televisione.

B.C.

…e gli altri animali

Saltuariamente compaiono anche Benedict il formichiere, le ostriche, i pesci, l’Apteryx, uccello senza ali con piume lanuginose e la coppia formata da un uccello e una tartaruga. A completare l’elenco, Zot, che invia fulmini e il Guru, che da sopra un cucuzzolo (eccelso picco) dispensa perle di saggezza.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

Società antica ma moderna

B.C. gioca sui tanti luoghi comuni delle civiltà preistoriche. Anche se in realtà la società descritta è per struttura e per caratteristiche simile ad una moderna, con conoscenze ed alcune tecnologie più limitate.

Le raccolte cronologiche

Autentica occasione per gli amanti di B.C.,  di recente sono stati pubblicati in Italia due volumi con l’edizione integrale cronologica 58/59 e 60/61. Ovviamente subito andati esauriti. (E.M. per 70-80.it)