1980. Nel mondo dilaga la moda dei Pez candy dispenser. In Italia invece gli Sparacaramelle fanno flop e spariscono dalla circolazione

Pez

Nel mondo per i giovanissimi rappresentano da molti anni il modo originale d’avere sottomano una scorta di caramelle preferite. Eppure i Pez Candy Dispenser, conosciuti anche come Sparacaramelle, nell’Italia degli anni ’80 non hanno funzionato.

  • La restaura persiane
    Pubblicità

Venuto dall’Austria

Il marchio Pez (Pfefferminz) nacque nel 1927 a Vienna e deve la sua fortuna all’invenzione del distributore di caramelle a forma di caricatore per pistola.

Delle classiche mentine

Le caramelle Pez nacquero da un’idea dell’uomo d’affari Eduard Haas (1897-1989). In origine erano delle classiche mentine a forma di mattoncino, formato 15x5x8 mm al gusto di menta piperita.

  • 70-80.it app

Caramelle antifumo

Le caramelle Pez nacquero per dissuadere le persone dal vizio del fumo, ma in qualche decennio divennero invece le preferite dai bambini grazie al pratico dispenser.

Oscar Uxa

L’invenzione del dispenser appartiene a Oscar Uxa (1884-1953), mentre il primo modello a forma di accendino venne propagandato dalla Pez alla fine degli anni ’40. Poi fu la volta degli Stati Uniti.

  • 70-80.it podcast

La metamorfosi

Eduard Haas ebbe la brillante idea (che pare non essere stata sua) di ignorare il pubblico adulto per concentrarsi sui bambini. Per questo motivo alle caramelle Pez furono aggiunti i gusti alla frutta.

I celebri cappucci

A loro volta, i dispenser furono dotati di cappucci raffiguranti i volti di personaggi di fantasia. E la formula porta caramelle più giocattolo riutilizzabile si rivelò vincente.

Pez 1

Walt Disney

Dopo i personaggi dei cartoon come Braccio di ferro, negli anni ’60 l’accordo con Walt Disney (1901-1966) permise alla Pez di raffigurare sui suoi cappucci tutti i protagonisti del celebre universo, cui si aggiunsero anche altri, come il fantasmino Casper, l’orsetto Winnie the Pooh e Snoopy.

Pez 3

L’evoluzione

Negli anni ’70 i cappucci dei dispenser Pez divennero intercambiabili, mentre nel 1987 arrivarono i piedini che permisero ai distributori di restare in piedi.

Pez 2

Il funzionamento

L’utilizzo dei dispenser Pez è molto semplice: si tira il cappuccio scoprendo il caricatore e una volta caricate le caramelle si spinge il cappuccio facendo rientrare il caricatore.

  • Quei favolosi anni 70 di Enzo Mauri
    Pubblicità

I blister

Reclinando la testa del personaggio raffigurato, si ottiene una caramella ogni volta che si desidera. Gli erogatori sono venduti con due blister di ricarica. Oggi sono divenuti in tutto il mondo ambiti oggetti da collezione. (E.M. per 70-80.it)

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

 

 


Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi

ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.