1972. A Carosello si assiste alla metamorfosi dell’amaro che da Dom diventa Don Bairo. Lo accompagna il frate Cimabue che fa una cosa e ne sbaglia due

Cimabue

Cimabue Cimabue, fai una cosa ne sbagli due. Quante volte negli anni passati c’è capitato di canticchiare il simpatico motivetto che accompagnava il Carosello dell’amaro Don Bairo?

La metamorfosi

Caso più unico che raro, gli spettatori del famoso programma pubblicitario poterono assistere alla metamorfosi di un prodotto, che sia pur parzialmente cambiò il nome.

Dom Bairo o Don Bairo?

Da un anno all’altro, infatti, l’amaro digestivo a base di vino aromatizzato alle erbe e perciò definito l’uvamaro, si trasformò nel carosello di Cimabue, da Dom Bairo in Don Bairo

Cimabue 2

Deo Optimo Maximo

L’acronimo D.O.M. (Deo Optimo Maximo), che inizialmente accompagnava il prodotto, divenne Don. E ciò grazie anche alla pubblicità Le avventure di Cimabue che vedeva come protagonisti dei frati.

L’amaro

L’antica ricetta apparteneva al medico Pietro Bairo (Pietro De Michaeli, 1468-1558), che prendeva il nome dalla località d’origine, Bairo nel Canavese, in Piemonte.

  • 70-80.it app

La Buton

Dopo l’acquisizione della Premiata Distilleria e fabbrica liquori d’Emarese in Bairo, l’amaro fu poi prodotto su scala industriale dalla bolognese Buton, la stessa del brandy Vecchia Romagna Etichetta Nera.

Dal diario di frate Notizia

Le avventure di Cimabue, ambientate in un convento, era una serie animata prodotta dalla Gamma Film che raccontava le faccende quotidiane di un gruppo di frati, ricavate da un antico manoscritto di frate Notizia.

Cimabue 4

Cimabue

Fra i personaggi disegnati da Paolo Piffarerio (1924-2015), compariva il frate Cimabue, imbranato e pasticcione, che ad ogni disavventura veniva accompagnato dalla celebre canzoncina intonata dai compagni di convento.

Sbagliando s’impara

La replica di Cimabue non si lasciava attendere ed era sempre la stessa: Ma che cagnara! Sbagliando s’impara!

Cimabue 1

Statuine in ceramica

Di Cimabue vennero messe in commercio anche delle statuine in ceramica, oggi delizia dei collezionisti.

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

Anno di grazia 1452

Il Carosello si concludeva con il priore che invitava a un brindisi pacificatore con un liquore al mondo raro, Dom Bairo l’Uvamaro, anno di grazia 1452,  riferito all’anno di nascita della ricetta originaria.

Cimabue 3

In onda fino al 1976

Lo spot andò in onda dentro Carosello dal 1972 al 1976. Fra i soggetti tuttora reperibili su You Tube:  L’ape, Il somaro, Rassettare l’orticello, A tagliar legna nel bosco. (E.M. per 70-80.it)

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

  • Ascolta 70 80 Hits HQ!