1969. Nasce Paperinik, ispirato a Fantomas e a Diabolik. Sorto per vendicare i soprusi subiti dal papero, si trasforma nel giustiziere di tutti

paperinik

“Le sorelle Giussani avevano avuto un grande successo con Diabolik e Gentilini mi chiese di elaborare una versione “superman” di Topolino, magari un “Topolinik”. Io dissi di no per Topolino perché è un personaggio noioso, direi persino antipatico, scontato“. (Guido Martina, 1916-1991)

Paperinik il diabolico vendicatore

L’esordio del Paperino mascherato ha luogo su due numeri di Topolino del giugno 1969 (n. 706 e 707) nell’avventura “Paperinik il diabolico vendicatore”.

Il lato oscuro di Paperino

Paperinik è il lato oscuro dell’irascibile ma tendenzialmente innocuo Paperino, che (inizialmente per vendicare i soprusi subiti dallo stesso Paperino) si trasforma in un papero mascherato attraverso il costume nero che fu di Fantomius.

Il mistero della maschera

Nelle prime storie Paperinik non ha la maschera che poi lo caratterizzerà. Ciò, pare, a causa di un errore di colorazione: in origine il papero vendicatore doveva avere una maschera blu che lo copriva totalmente (come quella che poi si vedrà su Fantomius), ma i coloristi fraintesero le istruzioni e lasciarono il viso bianco di Paperino. Romano Scarpa rimediò, quindi, aggiungendo la mascherina nera sugli occhi, che divenne definitiva.

  • 70-80.it podcast

Villa Rosa

Quest’ultimo (che dal 2011 avrà un’identità autonoma a livello editoriale) era stato un ladro gentiluomo, con cui Paperino viene casualmente a contatto trovando il diario sotto il cuscino di una poltrona durante l’ispezione della sua abitazione con sottostante rifugio segreto: Villa Rosa.

paperinik

Paperinik look

Il costume di Paperinik, a metà strada tra quello di Fantomas e di Diabolik, è caratterizzato da un cinturone beige munito di razzi, mantello e cappello da marinaio per non tradirne l’origine a vantaggio dei piccoli lettori.

La 313-x

Paperinik calza degli speciali stivaletti a molla sempre di Fantomius e viaggia sulla 313-X, cioè la famosa auto di Paperino (targata 313), opportunamente potenziata dal geniale Archimede Pitagorico attraverso i congegni dell’originale “carro-mobile” di Fantomius.

paperinik

Le caramelli Car-Can

Paperinik si serve di speciali strumenti che Archimede gli fornisce, come le car-can (caramelle-cancelline, che cancellano la memoria), lo stilo sciogli-ferro, il fungo friggitore e vari tipi di pistola (ad acqua, ipnotizzatrice, a microonde, ecc.).

  • 70-80.it app
    Pubblicità

L’idea

L’idea del personaggio con la K finale tutto italiano (a differenza di Super Pippo) – siamo nel periodo di Fantomas, Diabolik, Dorellik (che pare fosse stata la principale fonte di ispirazione di Paperinik), ecc. – nasce dalla caporedattrice di Topolino Elisa Penna (1930-2009) e dall’autore Guido Martina che intesero creare un personaggio ispirato ai citati personaggi.

  • Ascolta 70-80.it!

La coppia Martina-Carpi

Martina ideò il personaggio insieme al disegnatore Giovan Battista Carpi (1927-1999) e ne scrisse la maggior parte delle avventure per circa un decennio.

Da autodifensore a paladino di Paperopoli

Negli anni, Paperinik da autodifensore privo di velleità supereroistiche si trasforma gradualmente nel protettore di Paperopoli, vivendo una vera e propria vita parallela a quella di Paperino. Quasi che i due, come Dottor Jekyll e Mr. Hyde, non fossero consapevoli delle rispettive esistenze.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

Mentre Paperino è egoista, fannullone, non molto intelligente e perspicace, oltre che inetto e impulsivo, Paperinik è infatti altruista, dinamico, intuitivo, sagace astuto e riflessivo. A supporto dello sdoppiamento di personalità il fatto che in tante occasioni in cui Paperino si trova in difficoltà mai pensa di trasformarsi in Paperinik per superarle…

  • Rocco Cerra
    Pubblicità

Guido Martina: dovevamo fare Topolinik. Ma sarebbe stato noioso

Sulla genesi di Paperinik Guido Martina ebbe a dichiarare: «Le sorelle Giussani avevano avuto un grande successo con Diabolik e Gentilini mi chiese di elaborare una versione “superman” di Topolino, magari un “Topolinik”.

Paperinik è la rivincita di Paolino Paperino

Io dissi di no per Topolino perché è un personaggio noioso, direi persino antipatico, scontato. Suggerii così di fare “Paperinik”, identità segreta dello sfortunato Paperino, certo più simpatico e umano di Topolino. L’idea piacque: Paperinik è la rivincita di Paolino Paperino, il giustiziere delle ingiustizie da lui patite. È un personaggio decisamente simpatico e che piace molto ai lettori.»

Podcast

Qui per ascoltare il podcast dell’articolo.

paperinik

  • Quei favolosi anni 70 di Enzo Mauri
    Pubblicità

 


Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi