1969. Fanella, la fidanzatina logorroica di Provolino con occhialoni e pantaloni neri, dolcevita e lunghi capelli. Suo il Superghiciobomboso!

Fanella

Di Provolino, il sessantottino irriverente pupazzo animato da Raffaele Pisu (1925-2019), che fece la sua comparsa nella trasmissione RAI del 1968  Vengo Anch’io, abbiamo già parlato su queste pagine. Ciò su cui però non ci siamo soffermati è Fanella, la sua fidanzatina irriverente che arriverà un anno dopo.

  • 70-80.it app

Swingin’ London

Il look di Fanella è fashion e contestualizzato nel periodo. In particolare, Fanella si veste con l’ultimo Swinging London style: lunghi capelli neri corvino, occhialoni e pantaloni neri sulle gambe lunghissime, stivali di vernice e dolcevita gialli, cinturone con logo F (un po’ da Supereroe).

Fanella

La piccola fan Fanella

Il nome, si saprà poi, deriva da Piccola fan (di Provolino, di cui, appunto, è fidanzatina). Come Provolino, anche Fanella è spesso poco coerente. Da una parte, è fan scatenata di qualsiasi cantante in voga al momento e attratta dal consumismo. Dall’altra, è una contestatrice (essenzialmente per moda, si capisce dai ragionamenti). A metà strada tra l’icona della studentessa di buona famiglia e un po’ viziata e l’hippy rivoluzionaria del ’68 che vuole cambiare il mondo.

Superghiciobomboso

Doppiata da Evelina Sironi, Fanella è caratterizzata uno slang giovanile che la porta ad esprimersi (in forma logorroica e con un tono di voce invero poco sopportabile) con superlativi assoluti. Tra i quali diviene famoso il suo Superghiciobomboso! Che fu oggetto di un disco per bambini cantato dalla sua doppiatrice: “Eeeeccomi qua, aaaarrivo già! con gambe lunghe, capelli belli, sono la fan, la ultra fan, sono Fanellalalalà!”

Fanella

 

  • Qui Radio Libera