1965. Grillo, il telefono dal design accattivante, rivoluziona il concetto di apparecchio telefonico e ispira i cellulari anni 90

Grillo

Possedere oggi un apparecchio Grillo della Siemens, significa avere tra le mani un pezzo storico della telefonia mondiale. Negli anni ’60, il Grillo rappresentò infatti una vera rivoluzione nella progettazione di articoli telefonici casalinghi.

Il progetto

Il Grillo della Siemens, fu prodotto nel 1965 su progetto di Marco Zanuso (1916-2001) e Richard Sapper (1932-2015). Nel 1949 i laboratori e reparti tecnici della Sit Siemens (Società italiana telecomunicazioni Siemens) società del Gruppo Stet, iniziarono la sua progettazione.

  • 70-80.it

Un telefono mobile per casa

La creazione del Grillo, fu incoraggiata dalla sempre maggiore diffusione degli apparecchi telefonici negli ambienti domestici. Fu concepito come un telefono mobile, facilmente trasferibile da una stanza all’altra e dal design che lo rendesse complemento d’arredo.

Dimensioni ridotte

Il Grillo ricordava l’apparecchio Trimline di concezione americana, realizzato nel 1965 da Henry Dreyfuss (1904-1972) ma era molto più piccolo. L’esigenza di contenere tutti i componenti necessari in uno spazio ridotto, suggerì una forma radicalmente nuova.

La forma a conchiglia

Poggiato su un piano, in posizione di “riposo” il Grillo assomigliava a una conchiglia. Una volta aperto, grazie allo snodo a cerniera che collegava le due parti si attivava il ricevitore, mostrando il disco combinatore di dimensioni ridotte. Il tipico design ispirò i cellulari degli anni ’90.

  • MCL Avvocati Associati

L’origine del nome

Il nome Grillo, derivava dalla caratteristica suoneria collocata nella presa in plastica sagomata alla fine del cavo telefonico.

Grillo1

Le dimensioni

Il Grillo era un telefono a corpo unico. Una volta aperto si poteva tenere in mano senza far cadere la linea. Solo quando la parte più piccola dell’apparecchio con dentro il microfono si chiudeva contro il disco combinatore, il collegamento s’interrompeva. Misurava in posizione chiusa 16 cm di lunghezza, 8 cm di larghezza e un’altezza di 7 cm. Una volta aperto la lunghezza diventava 22 cm.

Realizzato in abs

La parte superiore dell’apparecchio in abs, materiale molto resistente,  permise di realizzare un guscio dello spessore di un solo millimetro.

I successi

Nel 1967, anno del lancio sul mercato da parte della Sip, il Grillo ricevette il premio Compasso D’Oro per il design. Nel 1993 è stato esposto al museo MoMA di New York. (E.M.per 70-80.it)

 

.

 

 

Condividi: