Anni ’50. Ultimatum alla Terra, Klaatu barada nikto! Il film pacifista in piena guerra fredda inventa una delle frasi più celebri della fantascienza

Ultimatum alla Terra1

A proposito della pellicola Ultimatum alla Terra (The day the Earth Stood Still) diretta da Robert Wise (1914-2005) nel 1951, a distanza di anni e fiumi d’inchiostro spesi, il reale significato della celebre frase “Klaatu barada nikto” è ancora un mistero.

 Gergo divertente

Si racconta che l’attrice Patricia Neal (1926-2010) protagonista di Ultimatum alla Terra nel ruolo di Helen Benson, durante le riprese avesse avuto serie difficoltà a pronunciare la frase senza ridere.

Ultimatum alla Terra

Le circostanze

Nella finzione scenica la frase aliena serviva a bloccare il robot Gort pronto a sterminare l’umanità, dopo l’uccisione di Klaatu (Michael Rennie, 1909-1971), l’extraterrestre arrivato con lui sulla Terra, per portare un messaggio di pace all’umanità.

  • 70-80.it app

Uno slogan

Klaatu barada nikto“, è definito  dalla Robot Hall of Fame, uno degli ordini più famosi del genere fantascientifico, mentre le riviste specializzate parlarono della frase più famosa pronunciata da un extraterrestre.

Studiato a fondo

Secondo un articolo del 1978, pubblicato dal magazine Fantastic Films, Klaatu barada nikto avrebbe potuto significare: “Sto morendo, riparami, non vendicarti”.

  • Qui Radio Libera

Priva di significato

In realtà, secondo le dichiarazioni rilasciate da Edmund Hall North (1911-1990), sceneggiatore di Ultimatum alla Terra, la frase avrebbe avuto un significato puramente scenico. In altri termini, usata solo perché di facile effetto.

Citata in molti film

Klaatu barada nikto” ritorna in numerosi film e telefilm usciti successivamente come ne Il Ritorno dello Jedi (1983), X Files (1993) e Star Trek Enterprise (2001)

Ultimatum alla Terra2

La guerra fredda

Ultimatum alla Terra, uscì nelle sale americane in piena guerra fredda tra Stati Uniti e Urss. La censura ebbe da obbiettare sul ruolo di Klaatu  dipinto come un messia sceso sulla Terra per morire e poi risorgere sia pur temporaneamente, da qui la frase da lui pronunciata: “Quel potere (risorgere) spetta solo all’Onnipotente”.

Incassi modesti

Definito anni dopo dalla critica miglior film del 1951, Ultimatum alla Terra ebbe una tiepida accoglienza al botteghino. Nel 1995 è stato scelto per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. (E.M. per 70-80.it)

  • MCL Avvocati Associati