29 gennaio 1964. Esce negli Stati Uniti, il Dottor Stranamore, il film di Stanley Kubrick sulla minaccia nucleare dove Peter Sellers si fa quasi in quattro

stranamore

La paura dell’olocausto nucleare attanaglia l’umanità da più di mezzo secolo. Il maestro del cinema Stanley Kubrick (1928-1999), a pochi anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e a soli due dalla crisi dei missili di Cuba tra Usa e Urss, seppe mettere in berlina quei timori. Con un autentico capolavoro del grottesco: Il Dottor Stranamore.

  • 70-80.it podcast
    Pubblicità

Il film

Il dottor Stranamore – Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba (Dr. Strangelove or: How I Learned to Stop Worrying and Love the Bomb), fu diretto e  prodotto dallo stesso Kubrick, liberamente tratto dal romanzo Red Alert dello scrittore gallese Peter George (1924-1966).

  • 70-80.it app

La storia

Nel film lo psicopatico generale dell’aeronautica degli Stati Uniti Jack D. Ripper (Sterling Hayden, 1916-1986), ordina un attacco nucleare contro l’URSS a uno stormo di bombardieri B-52.

L’ordigno fine del mondo

Peccato che il loro intervento, oltre a scatenare una guerra dagli esiti incerti, attivi l’ordigno fine del mondo in mano ai sovietici, che causa una pioggia radioattiva, cancellando la vita sulla Terra per almeno 93 anni.

Stranamore 5

Peter Sellers

E qui entra il ballo lo straordinario estro comico di Peter Sellers (1925-1980), fresco di nomina come ispettore Clouseau nel primo film della Pantera Rosa diretto da Blake Edwards (1922-2010), uscito l’anno prima.

  • La restaura persiane
    Pubblicità

Quattro ruoli

La Columbia Pictures accettò di finanziare Il Dottor Stranamore, a condizione che l’attore inglese ricoprisse almeno quattro ruoli. La proposta fu avanzata nella convinzione che il successo del film Lolita, sempre diretto da Kubrick nel 1962, fosse da attribuire a Peter Sellers nel ruolo di Clare Quilty e ai suoi numerosi travestimenti.

Stranamore 4

T.J. “King” Kong

Dei quattro ruoli proposti, Sellers accettò con titubanza solo quello del pilota maggiore T.J. “King” Kong, per le difficoltà a riprodurre l’accento texano previsto nel copione.

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

La parte mancata

Sennonché, l’attore inglese si slogò una caviglia durante le riprese e l’inconveniente gli impedì di muoversi liberamente dentro l’angusta cabina di pilotaggio del B-52. Di conseguenza la parte fu affidata a Slim Pickens (1919-1983), che vedremo cavalcare una bomba nella storica scena finale.

Stranamore 1

I tre ruoli di Sellers

I ruoli interpretati da Peter Sellers divennero quindi tre, improvvisando – si dice –  buona parte dei dialoghi. Che poi, con la tecnica conosciuta come retroscripting, il regista Kubrick incluse nella sceneggiatura.
Andiamo a esaminarli.

Stranamore 3

Il colonnello Lionel Mandrake

Secondo la critica del periodo, Peter Sellers fu facilitato in questo ruolo dai suoi trascorsi nella RAF, l’aeronautica britannica, in cui si arruolò nel 1942. Mandrake cercherà di dissuadere il generale Ripper dal suo oscuro disegno; senza, però, riuscirci.

Il presidente Merkin Muffley

Il timido presidente Merkin Muffley è, invece, il protagonista di una delle scene più esilaranti del film: quella della telefonata dal Pentagono al premier sovietico (nel video).

I nomi

Nel dottor Stranamore si gioca parecchio anche con i nomi dei personaggi: per esempio, merkin indica una parrucca fatta di peli pubici, sebbene Muffley fosse quasi calvo.

Il Dottor Stranamore

Stranamore è lo scienziato tedesco, consulente del presidente Muffley. Costretto sulla sedia a rotelle, ha un braccio posticcio con cui involontariamente si esibisce nel saluto nazista. Celebre il suo monologo (nel video) in cui suggerisce di salvare un nucleo di superstiti all’olocausto nucleare, nelle miniere più profonde dove possano riprodursi.

  • Voci alla radio
    Pubblicità

Lo scienziato pazzo

Per il personaggio di Stranamore, Peter Sellers s’ispirò, fra le altre, alla figura di Wernher von Braun (1912-1977), figura centrale nel programma missilistico della Germania nazista, poi collaboratore della Nasa per quello americano.

Weegee

Mentre per l’accento Sellers fece riferimento a quello del fotografo austriaco Arthur Felling (1899-1968), noto con lo pseudonimo di Weegee, collaboratore di Kubrick.

  • Ascolta 70 80 Hits HQ!

L’ambasciatore sovietico

Da notare che l’attore Peter Bull (1912-1984), nel ruolo dell’ambasciatore sovietico Alexei De Sadesky, alle spalle del dottor Stranamore, stenta a trattenersi dal ridere durante il monologo.

Stranamore 2

Il generale Buck Turgidson

George C. Scott (1927-1999), il divertente generale Turgidson, una volta costatato che l’attacco nucleare contro l’URSS è partito, suggerisce in sei punti di completare l’operazione per avere la meglio sugli odiati sovietici.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

Partita a scacchi

Si racconta che Stanley Kubrick volesse che Scott rendesse il più ridicolo possibile il suo personaggio, compiendo ampi gesti delle mani e delle braccia. Ma non essendo l’attore molto a suo agio, il regista lo convinceva sfidandolo a scacchi; vincendo regolarmente ogni partita.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

Il doppiaggio italiano

Per il Dottor Stranamore si scomodò il meglio del doppiaggio italiano dell’epoca: Giuseppe Rinaldi (1919-2007) prestò la voce a Lionel Mandrake; Carlo Romano (1908-1975) al presidente Merkin Muffley; Oreste Lionello (1927-2009) al Dottor Stranamore; mentre è di Nando Gazzolo (1928-2015) quella del generale Turgidson.

  • Ascolta 70 80 Hits HQ!

Disponibile in 4k

Il film, che nel 1965 ebbe quattro candidature all’Oscar e fa parte del National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti, è stato restaurato di recente, ora disponibile anche nello standard 4k. (E.M per 70-80.it)

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

 

 

 

 


ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.