1989. In tv c’è Steve Urkel nerd imbranato, geniale e fastidioso. Odiato dalla famiglia diventa la star di Otto sotto un tetto

Steve Urkel 5

Nessuno vorrebbe un vicino così invadente, eppure Steven Quincy Urkel (Jaleel White, 1976), detto Steve, adorabile imbranato, divenne in poco tempo così popolare da rubare la scena agli altri protagonisti di Otto sotto un tetto (Family Matters), serie tv americana (1989-1998) trasmessa anche in Italia (dal 1992).

Personaggio marginale

E pensare che nelle intenzioni degli sceneggiatori, il personaggio di Steve Urkel sarebbe dovuto comparire solo in qualche episodio. L’esordio nella quarta puntata della prima stagione (la serie ne comprende nove) dal titolo Ricominciare è difficile (Rachel’s First Date), per poi tornare nella dodicesima Il primo passo (Laura’s First Date).

Steve Urkel 4

La famiglia Winslow

Otto sotto un tetto, in origine scritta per raccontare le vicende ambientate a Chicago della famiglia Winslow, era inoltre lo spin off di un’altra serie: Balki e Larry-Due perfetti americani (Perfect Strangers). Peccato che a rompere le uova nel paniere dei protagonisti – e a creare non pochi malumori sul set – ci fosse proprio il personaggio di Steve Urkel.

Steve Urkel 2

Nerd imbranato

Steve Urkel è uno studente universitario genio della matematica, con la tendenza a mettersi nei guai a causa dei modi goffi e delle sue invenzioni che finiscono sempre per causare danni. Il bello è che il ragazzo pare essere ignaro d’indispettire chi gli sta attorno. Da qui la sua celebre battuta: L’ho fatto io questo?

Steve Urkel 6

Look stravagante

Steve porta inoltre dei grandi occhiali dalle lenti spesse e indossa maglioni e cardigan variopinti, mentre i pantaloni dai risvolti fino al polpaccio sono sorretti da un paio di bretelle. Il successo del personaggio favorì negli Stati Uniti la moda dei pantaloni a vita alta.

  • 70-80.it app

La voce

Steve Urkel possiede una voce acuta e sgradevole, resa in maniera egregia in Italia rispetto all’originale da Monica Ward (1965).

Detestato dai genitori

Steve Urkel è inoltre detestato dai genitori, al punto che questi ultimi decidono di scappare in Russia pur di non averlo attorno.

Steve Urkel

Laura Winslow

Mosso da un profondo senso di giustizia che lo induce a proteggerla in ogni circostanza, Steve ha un debole per Laura Winslow (Kellie Shanygne Williams, 1976) una delle figlie del capofamiglia e poliziotto Carl (Reginald VelJohnson, 1952), che ovviamente non lo sopporta. Alla fine, però, i Winslow lo accoglieranno in casa loro.

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

Myra Monkhouse

Mentre Laura non è disposta a contraccambiare l’affetto di Steve, Myra Monkhouse (Michelle Thomas, 1968-1998) è profondamente innamorata di lui, anche se fra i due l’amore non sboccerà mai.

Stefan Urquelle

Ma ecco il colpo di scena: pur di conquistare il cuore di Laura nell’ottavo episodio della quinta stagione Stefan il vanitoso (Dr. Urkel and Mr. Cool), grazie a una pozione di sua invenzione Steve Urkel si trasforma in Stefan Urquelle, sua perfetta antitesi: affascinante, sicuro di sé, elegante e a cui riesce ogni cosa. E Laura se ne innamora.

  • 70-80.it podcast
    Pubblicità

La camera di trasformazione

Visto il successo che Stefan ha con Laura, Steve inventa una camera di trasformazione che gli consente di diventare Stefan a suo piacimento.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

Il clone

Nell’episodio finale della settima stagione Il replicante (Send in the Clone), dopo che Steve ha creato con un macchinario il clone di se stesso, Laura propone che uno dei due doppi si trasformi in Stefan, in modo che lei e Myra possano stare entrambe con la persona amata.

  • La restaura persiane
    Pubblicità

Lieto fine

L’esperimento tuttavia non riesce:  Stefan si rivela troppo egocentrico per i gusti di Laura e nella puntata numero venti della nona stagione Domanda di matrimonio (Pop goes the question), Laura torna con Steve, mentre Stefan sparisce per sempre. (E.M per 70-80.it)

  • Ascolta 70 80 Hits HQ!

 


ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.