1984. Esce Last Christmas successo degli Wham!. Classico di Natale registrato senza troppe pretese, in economia e ad agosto

Last Christmas

Un volta giunto il Natale, la tradizione vuole che ci si destreggi tra i classici film del periodo e i successi musicali. Dove, a fare da padrona, è quella manciata di brani che ci accompagnano nelle festività, suonati fino allo sfinimento, all’esordio dell’anno nuovo. Last Christmas del duo britannico Wham!, ne è un esempio.

  • La restaura persiane
    Pubblicità

Il brano degli Wham!

Gli Wham! nei primi anni ’80 erano composti da George Michael (1963-2016) e Andrew Ridgeley (1963). All’epoca ritenuti dalla critica la classica meteora destinata a scomparire entro breve tempo.

Last Christmas 1

Il disco

Last Christmas fu pubblicato il 3 dicembre in Gran Bretagna, il 15 dicembre 1984 in Italia. In UK come doppio lato A assieme a Everything she wants, di cui era lato B nell’edizione italiana. Brani inseriti nell’album Make it big, uscito nel precedente mese di ottobre.

  • 70-80.it app

Successo insperato

Le premesse perché divenisse un grande successo c’erano tutte. E i fatti lo dimostrarono: all’epoca arrivò, infatti, secondo solo a Do they know it’s Christmas di Band Aid, supergruppo temporaneo – perché creato (da Bob Geldof, 1951 e Midge Ure, 1953) con l’obiettivo di raccogliere fondi per combattere la piaga della fame in Etiopia -, pubblicato nel medesimo periodo e in cui cantava lo stesso George Michael.

Wham! vs Band Aid

Negli anni la sorte avrebbe dato ragione al brano degli Wham!, facendo quasi dimenticare il successo della Band Aid.

  • Ascolta 70-80.it!

L’ispirazione

George Michael, lo compose durante una visita a casa dei suoi genitori da parte di Andrew Ridgeley. Si racconta che colto da ispirazione, si ritirò nella sua camera e una volta finito, lo abbia fatto ascoltare al suo socio negli Wham! che ne rimase meravigliato.

  • 70-80.it podcast

Semplice e immediato

Di sicuro Last Christmas è una canzone molto semplice: la base strumentale è composta da una drum machine LinnDrum e di un sintetizzatore Roland, ha inoltre una struttura uguale tra strofa e ritornello.

La voce di George

La voce di George Michael fa tutto il resto, con l’intento di attirare l’attenzione dell’ascoltatore, lasciando la parte strumentale a un semplice sottofondo.

Last Christmas 3

La carriera da solista

E’ indubbio che il successo di Last Christmas capitò proprio nel periodo in cui George Michael pensava di dedicarsi alla carriera solistica, sciogliendo il duo. Oltre a essere prodotto da lui, il cantante, pur sapendo a malapena strimpellare, suonò tutti gli strumenti.

Economia estiva

Il pezzo fu poi inciso in economia a Londra in piena estate, periodo assai poco natalizio.

  • Quei favolosi anni 70 di Enzo Mauri
    Pubblicità

Un testo triste

A dire la verità anche il testo ha poco a che fare con le magiche atmosfere natalizie. Dopo l’inizio che recita: “Last Christmas I gave you my heart”, si parla di una storia d’amore andata a male.

Last Christmas 2

Il video

Accolto con favore dalle tv musicali dell’epoca fra cui Mtv e Videomusic in Italia, il video di Last Christmas fu girato nella località sciistica di Saas-Fee in Svizzera.

Il cast

L’ex del cantante è interpretata dalla modella Kathy Hill (1956), mentre appaiono anche le coriste degli Wham! Pepsi (Helen DeMacque, 1958) & Shirlie (Shirlie Holliman, 1962) e Martin Kemp (1961) bassista degli Spandau Ballet, allora fidanzato e poi futuro marito proprio di Shirlie Holliman. Del video è ora disponibile anche una versione in 4k.

Accusato di plagio

In quegli anni il quotidiano Guardian scrisse che il brano: “suonava come tutto e come niente”. Fu per questo motivo che Michael fu accusato di plagio dal cantante Barry Manilow (1943), che sosteneva come la canzone assomigliasse alla sua Can’t smile without you.

60 uguali

Tuttavia, in tribunale un musicologo dimostrò che c’erano una sessantina di altre canzoni con quella progressione di accordi e quella melodia (d’altra parte, l’ascolto del video sopra riportato lascia abbastanza dubbiosi sulla tesi di Manilow).

Last Christmas

38 anni

Nel 2022 Last Christmas ha festeggiato il suo 38mo compleanno. Nel 2019 dopo essere stata ripubblicata in varie edizioni, la canzone è uscita nella versione originale del 1985 in concomitanza con il film omonimo interpretato da Emilia Clarke (1986), Henry Golding (1987) e Emma Thompson (1959).

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

La maledizione

Qualcuno ha addirittura parlato di una maledizione di Last Christmas, Melanie Panayiotou, sorella di George Michael, è scomparsa a Londra a 55 anni il giorno di Natale del 2019, esattamente tre anni dopo il fratello. (E.M per 70-80.it)

  • La restaura persiane
    Pubblicità

 

 


Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi

ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.