1974. Il giradischi Stereorama 2000 De Luxe della Reader’s Digest diventa l’impianto stereo degli italiani, fa nascere i primi amori casalinghi

Giradischi

Il giradischi Stereorama 2000 De Luxe, già in produzione negli anni 60, dal 1974 divenne accessibile alle tasche degli italiani grazie alla rivista Selezione dal Reader’s Digest.

Vendita a rate

Il giradischi stereo/mono predisposto all’ascolto di 33/45/78 giri, si poteva acquistare con l’abbonamento alla rivista anche in 12 rate, da 3500 lire ciascuna. Sebbene non fosse un top di gamma, dava l’impressione di avere un impianto stereo “vero”, alla portata di tutte le tasche.

  • MCL Avvocati Associati

Le caratteristiche

Lo Stereorama 2000 De Luxe con amplificatore integrato, dall’aspetto moderno per il periodo, era dotato di un coperchio in plexiglas, sei potenziometri anteriori per il bilanciamento, per il volume, due per ciascun canale adibiti alla regolazione di bassi e alti. Il giradischi aveva due casse acustiche di potenza modesta, ma la puntina in breve tempo rendeva i dischi inascoltabili. Aspetto non secondario: si poteva collegare a un riproduttore a cassette e ad una radio.

Giradischi2

Il cambiadischi

Vero fiore all’occhiello del giradischi Stereorama 2000 De Luxe era però il cambiadischi: un supporto che permetteva di “impilare” un certo numero di 45 giri (almeno 4) e 2 album, senza dover  cambiare disco una volta finito. La caratteristica lo rese ideale per le feste casalinghe, dove i successi del momento contribuivano alla nascita dei primi amori adolescenziali.

  • 70-80.it

Selezione dal Reader’s Digest

Versione italiana della statunitense Reader’s Digest, la rivista fu fondata a Milano nel 1948. Il mensile trattava numerosi argomenti: scienza, salute, ambiente, storia, biografie. Dal 1959 abbinò la vendita di prodotti editoriali e dischi a prezzi scontati per gli abbonati. Negli anni 70 fu la volta di giradischi stereofonici. Cessò le pubblicazioni nei primi anni 2000.

The Young Pope

Curiosità: nella quarta puntata della recente fiction The Young Pope di Paolo Sorrentino, si vede  il giradischi Stereorama 2000 De Luxe mentre suona un disco di Nada. (E.M. per 70-80.it)

 

Condividi: