Anni 60-70. Quei bravi ragazzi: quando Tony Sirico era davvero un malavitoso finito in galera 28 volte, prima di diventare attore

Tony Sirico

Abbiamo accolto con dispiacere la notizia della scomparsa di Tony Sirico (1942-2022), noto al grande pubblico per il ruolo di Paulie Gualtieri nella fortunata serie tv I Soprano. Non tutti sanno però che in gioventù Sirico era stato davvero un poco di buono.

Tony Sirico 7

Un ruolo perfetto

Tony Sirico non era nuovo a ruoli del genere in cui si trovava perfettamente a suo agio. Nel film Quei bravi ragazzi (Goodfellas, 1990) del regista Martin Scorsese (1942), lo ricorderete, per esempio, in quello del mafioso Tony Stacks.

Le origini di un vero malavitoso

L’attore era cresciuto a Brooklyn nel quartiere newyorkese di Bensonhurst, noto negli anni passati per attività mafiose.

  • La restaura persiane
    Pubblicità

28 arresti

Tra il 1950 e il 1970 Tony Sirico fu arrestato ben 28 volte. Il suo primo reato lo commise a soli sette anni, quando fu incriminato per avere rubato delle monetine da un’edicola.

Serie di reati

In seguito, il suo curriculum si arricchì di ogni genere di illecito: dall’aggressione alla rapina, passando per il possesso illegale di armi.

Tony Sirico 5

Il ragazzo con la pistola

In un’intervista al Los Angeles Times, Tony Sirico dichiarò: “All’epoca ero un ragazzo con la pistola, una volta quando andai in prigione mi trovarono addosso tre armi da fuoco”.

La caccia ai conigli

Nell’intervista Tony Sirico aggiunse: “Nel nostro quartiere se non portavi  una  pistola eri come un coniglio durante la stagione di caccia ai conigli”.

  • 70-80.it podcast
    Pubblicità

Tutta colpa di una donna

Secondo Tony, fra le cause scatenanti dei suoi atti criminali, vi fu l’amore per una donna che non era sua moglie. “Dimenticai di avere una moglie incinta e dei figli, stravedevo solo per quella ragazza”, raccontò.

Il pestaggio

Una volta in un bar, ricordava Tony Sirico, un marinaio si avvicinò alla sua ragazza per fare due chiacchiere. Bastò solo quello per farlo infuriare: “Diedi di matto, lo pestai e quando ebbi finito gettai il corpo nella baia senza sapere se era ancora vivo”.

La palla da baseball

In un verbale di condanna risultò che Tony Sirico aveva minacciato i proprietari di alcuni locali notturni, colpendoli in testa con una palla da baseball.

Tony Sirico 4

Il percorso d’attore

L’attore ricordava quando una compagnia teatrale fece il suo ingresso nella prigione in cui si trovava. Da quel momento capì cosa voleva fare

Richard Castellano

In seguito Tony Sirico raccontò “Quando uscii di prigione, chiamai il mio amico Richard Castellano (1933-1988) che aveva interpretato Peter Clemenza nel film Il Padrino (The Godfather,1972)”.

  • Voci alla radio
    Pubblicità

L’esordio

“Dissi a Richard che volevo fare l’attore e dopo un paio di settimane esordii nel film  Joe Pazzo (Crazy Joe,1974) sul mafioso Joey Gallo (1929-1972)”. (E.M per 70-80.it)

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

 

 


ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.