1979. Divampa la guerra civile inglese tra le science fiction: Zaffiro & Acciaio vs Doctor Who, che domina la scena indisturbato dal 1963

Zaffiro & Acciaio

Nel 1979 la rete inglese ATV lancia il guanto di sfida alla BBC, che dal 1963 domina l’area della science fiction con Doctor Who.

David McCallum & Joanna Lumley

E lo fa con la serie a 34 episodi (lungo 3 anni di programmazione) Zaffiro & Acciaio (Sapphire & Steel), impersonata dall’arcigno David McCallum (1933) nel ruolo di Acciaio e dalla bionda Joanna Lumley (1946) – già famosa per aver interpretato tre anni prima Gli infallibili tre (The New Avengers) – in quello di Zaffiro.

  • Alexa: apri Musica 70 80!

Fantasmi ispiratori

La versione romantica vuole la serie Zaffiro & Acciaio concepita dall’autore Peter J. Hammond (1930) durante la sua permanenza in un antico castello inglese. Ovviamente infestato da fantasmi.

Il famoso incipit

Famosissima la sigla iniziale con una maglia (simboleggiante il continuum spazio-temporale) che si sfalda e una voce fuori campo che suggerisce la trama della serie. «Tutte le anomalie verranno regolate dalle forze che controllano ogni dimensione. Ovunque ci sia vita non verranno usati elementi transuranici pesanti. Sono disponibile pesi atomici medi: oro, piombo, rame, giaietto, diamante, radio, zaffiro, argento e acciaio. Sono stati assegnati zaffiro e acciaio».

  • Qui Radio Libera

Chi sono i protagonisti

Zaffiro & Acciaio sono due misteriosi agenti-detective (non si sa se siano esseri extradimensionali o extraterrestri e quale sia esattamente la loro missione). Anche se sembrerebbe che il loro scopo sia quello di preservare l’ordine e l’integrità del Tempo. 

Il criptico messaggio finale

Una possibile spiegazione dei ruoli sembrerebbe provenire dall’ultimo episodio della serie, dove i due personaggi scambiano le seguenti battute:
(A) Mi chiesero di lavorare per loro, una volta e risposi di no; a te lo hanno chiesto?
(Z) Sì…
(A) E anche tu hai rifiutato, vero?
(Z) Già, forse per questo lavoriamo così bene insieme
(A) Forse troppo bene…
(Z) Cosa te lo fa dire?
(A) Una sensazione….
(Z) Vuoi spiegarti meglio?
(A) Il fatto è che diamo fastidio, facciamo rabbia, capisci? Sono invidiosi dei nostri successi…
(Z) Non è tutto: invidiano la nostra indipendenza!

zaffiro e acciaio

Continuum spazio temporale

Il tempo è ipotizzato come un fragile continuum da cui forze o creature destabilizzanti possono irrompere nel presente e sottrarre qualcosa. Le disfunzioni spazio temporali possono essere di varia natura e sono desumibili da elementi stonati nel contesto, come foto, disegni, persone, oggetti.

Fatti, persone e oggetti incongruenti

Oppure da fatti inspiegabili: una filastrocca raccontata da genitori che scompaiono improvvisamente salvo poi riapparire con comportamenti incongruenti con quelli precedenti.  Oppure un neonato in un corpo di adulto….

 

  • 70-80.it app

Le avventure

Le avventure di Zaffiro & Acciaio sono normalmente complesse e raramente facilmente intellegibili. Ogni episodio è generalmente velato da un’aura soprannaturale o da un’impronta fantascientifica. Anche se nella fiction gli effetti speciali sono ridotti al minimo.

Zaffiro & Acciaio

I due agenti sono molto diversi tra loro: la bella Zaffiro è affabile e umana; il rude Acciaio è concreto e scarsamente socievole. D’altra parte, mai come in questo caso il fine (riparare il danno provocato dall’ingresso nel presente di un’anomalia passata o futura) giustifica il mezzo. A volte anche a discapito degli esseri umani coinvolti.

La prima italiana e il finale incomprensibilmente aperto

La serie arrivò in Italia su RAI 1 nel 1980, un anno dopo la prima inglese riscuotendo un buon successo. Anche se il finale curiosamente aperto, nonostante fosse già stabilito che non ci sarebbe stata una seconda stagione, lasciò per sempre perplessi i fan.

  • MCL Avvocati Associati