1978. Rino Gaetano canta Gianna. E i fan si interrogano su chi si nasconda dietro quel nome

Rino Gaetano

Dato il personaggio, era fuori discussione che Gianna potesse essere una canzoncina leggera. Così, nel 1978, quando il brano di Rino Gaetano (1950-1981) esplodeva nelle classifiche, Gianna, fu sottoposto a più d’una analisi per comprenderne il significato. La principale riconduce ad un famoso fatto di cronaca nera…

Gianna enigmatica

Chi si nascondeva dietro questa ragazza che “sosteneva tesi e illusioni”, promettendo “pareti e fiumi” e che “aveva un coccodrillo e un dottore“?

  • 70-80.it app

Disinibita….

Si sapeva che, disinibita in un mondo sempre più disinibito, Gianna “non perdeva neanche un minuto per fare l’amore”, in “un mondo diverso, ma fatto di sesso”.

gianna, Rino Gaetano

… e realista

Ma anche,  realista, “Gianna difendeva il suo salario dall’inflazione“, “non credeva a canzoni o UFO”, e “aveva un fiuto eccezionale per il tartufo”.

gianna, Rino Gaetano

Festival di Sanremo

Presentata al 28° Festival di Sanremo da un Rino Gaetano in cilindro, frac, medaglie,  papillon bianco e scarpe da ginnastica Mecap con una chitarra hawaiana (Ukulele), Gianna colse subito nel segno. Oltre a destare scandalo, visto che era la prima volta che in un brano di Sanremo veniva nominata la parola sesso.

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

Tre le chiavi di lettura fornite per capire chi è Gianna

Generalmente si attribuiscono a Gianna tre distinte chiavi di lettura.

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

La prima: il Caso Montesi

La prima – più criptica ma anche più accreditata – è che Gianna fosse una metafora della vicenda di Wilma Montesi (1932-1953), ventunenne morta in circostanze misteriose il 9 aprile 1953 sulla spiaggia di Capocotta nel litorale romano compreso tra Castel Porziano e Torvaianica. Il suo caso (Caso Montesi) ebbe grande rilievo mediatico a causa del coinvolgimento di numerosi personaggi di spicco nelle indagini successive al presunto delitto.

  • Ascolta 70 80 Hits HQ!

Sesso, droga e politica

Secondo diverse testimonianze raccolte durante l’istruttoria, la bella Wilma sarebbe stata parte di un ambiente di droga, orge e festini che aveva sede proprio a Capocotta. E che avrebbe coinvolto le personalità più in vista di Roma.

Caso Montesi, Gianna, Rino Gaetano

I Piccioni

In particolare, fu interessato dalle indagini Piero Piccioni (1921-2004), noto musicista jazz (anche col nome d’arte Piero Morgan), fidanzato di Alida Valli (1921-2006) e soprattutto figlio di Attilio Piccioni (1892-1976), Vicepresidente del Consiglio, Ministro degli Esteri e fra i massimi esponenti della Democrazia Cristiana. Del caso si sarebbe parlato fino al 2015 e sebbene Piccioni fosse stato poi completamento scagionato, la sua carriera, come quella del padre, fu irrimediabilmente compromessa.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

La seconda: trans o escort

Una seconda chiave, sulla stessa linea ma più generica, porterebbe ad impersonificare Gianna in un transessuale o in una escort, con frequentazioni importanti (soprattutto nella politica), negli anni della liberazione sessuale.

  • 70-80.it app

La terza: il modello sociale

Nell’ultima ipotesi – in verità meno probabile – Gianna simboleggia la società fallace ed illusoria della seconda metà degli anni ’70. Una società al centro di tensioni sociali, tra corruzione e mediocrità, condizionamenti politici (voto di scambio).  Gianna chiede voti, offrendo favori a fronte di bustarelle indifferente ai bisogni del mondo.

  • Qui Radio Libere
    pubblicità