1970. La coppia moderna arriva in tv con Signore e signora, con Lando Buzzanca e Delia Scala

signore e signora

I tempi cambiano e mentre in Parlamento si discute la legge sul divorzio, dal 10 gennaio al 7 marzo 1970 la RAI mette in onda Signore e Signora.
Si tratta di un varietà in sette puntate sotto la regia di Eros Macchi (1920-2007) che fotografa i mutamenti sociali nella famiglia.

Signore e Signora. Non ancora il contrario….

Signore e Signora (come detto, la società si è aggiornata, ma non ancora al punto da far precedere la donna all’uomo…) rappresenta le vicende di una coppia di coniugi in costante (“amorevole”) contrasto.
Nella specie, “Ciccina” (Delia Scala, pseudonimo di Odette Bedogni, 1929-2004) e “Ciccino” (Lando Buzzanca, 1935), con inevitabile corredo di consuocere Clelia Matania (1913-1981) e Paola Borboni (1900-1995).

  • 70-80.it

Alter ego

Lando Buzzanca e Delia Scala interpretavano altresì, nello stesso programma, anche una coppia di rozzi contadini ciociari e una di altezzosi aristocratici inglesi, a simboleggiare le coppie nelle loro estrazioni sociali opposte ed estreme.

La nuova società

Il pregio del programma – probabilmente la prima sitcom italiana – era quello di fotografare il cambiamento del ruolo della donna nella società moderna. Sul finire degli anni ’60, la donna cominciava a passare da casalinga subordinata (se non sottomessa) all’uomo, a femmina indipendente, di carattere ed affermata nel lavoro, con ruolo tendenzialmente paritario nella coppia.

Panelli & Valori

Guest star di Signore e Signora era la coppia Paolo Panelli (1925-1997) e Bice Valori (1927-1980), mentre la sigla finale L’amore non è bello se non è litigarello di Jimmy Fontana (1934-2013).

 

  • MCL Avvocati Associati

Condividi: