1962. Nasce la Bianchina Berlina, la macchina sfigata del ragionier Fantozzi. Eppure creata per essere la variante chic della 500

bianchina

La Bianchina Berlina è ricordata come l’auto del ragionier Ugo Fantozzi, interpretato dall’indimenticabile Paolo Villaggio (1932-2017). E’ stato sufficiente questo per farle conquistare il non invidiabile status di auto sfigata. Eppure, nei propositi dei progettisti, doveva essere ben altro.

Brutta ma robusta

Certo, l’aspetto non era una delle migliori caratteristiche, al punto che fu ribattezzata televisore per la forma verticale del lunotto posteriore. Di sicuro, nonostante le disavventure di Fantozzi, dove l’automobile finiva il più delle volte in pezzi, era un’auto robusta e affidabile.

  • 70-80.it app

L’Autobianchi

La storica casa automobilistica nacque dall’intraprendenza di Ferruccio Quintavalle (1914-1998) a capo dell’azienda di biciclette Bianchi. Nel 1955 il marchio divenne realtà grazie al coinvolgimento del commendatore Giuseppe Bianchi, Alberto Pirelli (1882- 1971) figlio del fondatore dell’omonima azienda e Gianni Agnelli (1921-2003).

Bianchina

La versione meno apprezzata

Sebbene prodotta dal 1962 al 1969 ben prima della saga fantozziana, la Bianchina versione Berlina era già in quegli anni considerata quella di minor valore rispetto agli altri modelli. Oggi, nonostante l’epoca di riferimento, la si può acquistare per soli 5 mila euro.

Un’auto chic

E pensare che era considerata la variante chic della Fiat 500, con i suoi quattro posti e due motori bicilindrici da 499cc, 17,5 CV di potenza per la normale, 21 CV per la Special.

 

Bianchina2

Amore e odio

Non è dato di sapere quali fossero i reali sentimenti che provasse Paolo Villaggio nei confronti della Bianchina Berlina: in un’intervista rilasciata tempo fa la definì una macchinetta tragica, che non avrebbe mai potuto entrare nel mito. Anni dopo però si ricredette.

  • Voci alla radio
    Pubblicità

20 esemplari.

Della Bianchina Berlina furono prodotti fino al 1969, circa 69 mila esemplari di cui 20 distrutti nella saga di Fantozzi tra il 1975 e il 1999.

Un’auto da film

Nonostante il tragico destino cui è stata destinata nelle pellicole di Fantozzi, alla Bianchina fu riservato, sebbene in altre versioni, un trattamento ben più dignitoso in film come Thrilling, con Alberto Sordi (1920-2003); Come rubare un milione di dollari e vivere felici, con Audrey Hepburn (1929-1993) e la Pantera Rosa, con Peter Sellers (1925-1980). (E.M. per 70-80.it)

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

 

 


ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.