Primo di ottobre del 1976. L’ultimo anno in cui la campanella segnò l’inizio dell’anno scolastico in quella data, se si tornasse indietro?

1 ottobre, primo di ottobre

Quelli come noi, nati diverse decine di anni fa, ricordano bene cosa si provasse il primo di ottobre. Era, quella, la data che segnava la fine delle vacanze. Un lungo periodo di pausa in cui si pensava a tutto. Tranne che a studiare, nonostante i compiti da fare o gli esami da preparare.

Sentimenti contrastanti

C’era chi arrivava a scuola con entusiasmo, desideroso di rincontrare i compagni di classe. E chi considerava il primo di ottobre un incubo.
A peggiorare la situazione, il cattivo tempo: quel giorno capitava spesso che piovesse.

  • 70-80.it

Grembiulini e cartelle

Gli alunni delle elementari avevano tutti la stessa divisa: grembiulini blu i maschietti, bianchi le femminucce, i fiocchi erano enormi, i colletti bianchi di plastica rigida. Le cartelle classiche si portavano a spalla o a mano, ancora niente zainetti.

Dentro le cartelle

Nelle cartelle non troppo pesanti, si portavano il sussidiario, l’astuccio con penne matite e gomme da cancellare. Immancabili i quaderni a quadretti o a righe disposte in maniera differente in base alla classe che si frequentava, per educare a una migliore grafia, sistema ancora adottato dalla scuola italiana.

1 ottobre

Primo ottobre data unica

Il primo di ottobre era la data ufficiale di inizio lezioni in tutta Italia, nel 1977 le cose cambiarono. Fino a quel momento gli studenti furono chiamati “remigini” perché il 1° ottobre si festeggia San Remigio.

Il cambiamento

La legge 517 del 4 agosto 1977 stabilì che da quell’anno la scuola avrebbe dovuto iniziare tra il 10 e il 20 settembre, l’ultima lezione tra il 10 e il 30 giugno. Da quel momento passò alle Regioni il compito di decidere in quale data far esordire il nuovo anno scolastico.

  • MCL Avvocati Associati

Tornare indietro

Da più parti si è auspicato in passato al ritorno al primo di ottobre come data unica per l’avvio delle lezioni. Proposito ispirato dalle difficoltà in cui incorrono ogni anno gli istituti scolastici, per far partire le lezioni a settembre. L’idea sembra per ora accantonata. (E.M. per 70-80.it)

Condividi: