Anni 70. Quando a Natale il must era l’organo con tastiera elettronica della Bontempi

Diciamo la verità: ad attirarci del Bontempi erano soprattutto i colori ed i pulsanti rossi. E l’evocazione dell’organo Hammond, che caratterizzava l’ondata del beat e dei figli dei fiori.

Il look moderno

L’organo Bontempi ha favorito la nascita di tanti gruppi musicali adolescenziali, con suo look moderno e la tastiera solista composta da tre ottave, con tasti mini, pensati appositamente per bambini o ragazzini ed i dodici tasti di accompagnamento, di cui i sei superiori dal suono soffice ma determinato e i sei inferiori, caratteristici dell’organo da chiesa.

bontempi

Dall’albero alla cantina

Sennonché, nella stragrande parte dei casi, l’organo finiva nella primavera successiva come arredo in un angolo della cameretta (per poi indirizzarsi verso la cantina). E ciò dopo tentativi che avevano fatto capire, più o meno chiaramente, che l’arte musicale non era proprio così accessibile come le pubblicità su Topolino avevano fatto intendere.
Ma in qualche caso, il Bontempi ha anche favorito talenti che hanno trovato in esso la scintilla iniziale.

  • 70-80.it

La storia della Bontempi

Fondata nel 1937 a Potenza Picena (MC) e con un altro stabilimento a Martinsicuro (TE), la Bontempi balzò alla notorietà tra la metà degli anni 60 e la seconda metà dei 70 con la costruzione di organi in plastica detti Chord Organ. Questi ultimi erano piccoli strumenti a tastiera nei quali il suono è prodotto da aria soffiata attraverso delle ance da un piccolo motore.

Gli organi a tastiera elettronica

Ma, soprattutto, Bontempi coltivò il filone promettente degli organi a tastiera elettronica, oltre che (con meno intensità) delle chitarre, delle batterie e delle percussioni in generale destinati al mercato dei giocattoli.

  • MCL Avvocati Associati

Farfisa

Bontempi è anche stata proprietaria del celebre marchio di strumenti musicali Farfisa.

Finiti i bon tempi

Nel gennaio 2014 l’azienda ha richiesto il concordato preventivo liquidatorio.
Dalla liquidazione della Bontempi sono nate due aziende: la Cooperativa Industria Abruzzo SpA di Martinsicuro e la Icom SpA, azienda commerciale e titolare del marchio Bontempi e degli stampi.
La Cooperativa Industria Abruzzo SpA, azienda produttiva e di servizi di logistica, per conto della ICom SpA produce i prodotti tradizionali del giocattolo musicale a marchio Bontempi.

bontempi

Condividi: