1976. Alla Tv dei Ragazzi arriva Grisù, il draghetto che sogna di diventare pompiere. Ma la sua vera natura ha il sopravvento. E finisce per bruciare tutto

Grisù

Piccolo, verde, dallo sguardo tenero, così Grisù il draghetto conquistò il pubblico della Tv dei Ragazzi sulla Rete 1 Rai (l’attuale Rai 1). Dal 3 dicembre 1976 fu trasmesso il primo di 52 episodi della durata di circa 12 minuti ciascuno.

L’esordio di Grisù a Carosello

Ideato da Nino Pagot (1908-1972) e dal fratello Toni (1921-2001), gli stessi creatori di Calimero, il personaggio di Grisù (nome del gas combustibile) esordi nel 1964 in alcuni caroselli pubblicitari della caramella Menta Fredda.

  • 70-80.it

Ambientato in Scozia

Le avventure di Grisù il draghetto sono ambientate in Scozia, nella Valle del Drago, dove il papà Fumé Draconis rappresenta la principale attrazione. I due vivono sotto l’egida dei benefattori Sir Cedric McDragon e Lady Rowena McDragon, sempre accompagnati dal cane Stufy (nomen omen).

  • MCL Avvocati Associati

“Mi dispiace papà, sarò pompiere!”

E’ la frase ricorrente negli episodi del draghetto: Grisù rifiuta il suo status e – nemesi – aspira a diventare vigile del fuoco. I benefattori lo invogliano a cimentarsi in attività diverse anche a carattere umanitario con ottimi risultati, ma nei momenti di grande emozione sprigiona potenti fiamme che rovinano tutto.

I personaggi secondari

Durante gli episodi al draghetto capita d’incontrare Torvo, corvo scozzese dal singolare accento dell’Italia del sud. L’uccello diffida di lui perché nonostante le buone intenzioni finisce sempre arrostito. Grisù ha poi una nutrita parentela: nonno Zampirone Draconis, gli zii Fumicerio, Piromanzio e Falò Draconis, la zia Favilla Draconis e – concessione alla Scozia – Loch Nessie. Alla lista si aggiunse poi Krazy, la draghetta aliena proveniente dal pianeta Dracone.

Il pianeta Dracone

Durante la serie si viene a sapere che i draghi provengono dal pianeta Dracone. Milioni di anni prima arrivarono sulla Terra e, a seguito della mancanza di ossigeno, divennero verdi, maturando la capacità di emettere fiamme.

Grisu1

Dedicata a coloro che hanno un sogno

La serie ebbe successo grazie alla capacità del personaggio, perseguitato dalla sfortuna e umile nei suoi intenti, di ispirare nei più piccini sentimenti di solidarietà. Grisù incarnava inoltre il desiderio insito in tutto di noi di coronare un sogno, a volte irraggiungibile.

La voce di Grisù

In tutti gli episodi il draghetto è doppiato da Paolo Torrisi scomparso nel 2005. (E.M. per 70-80.it)

 

Condividi: