1974. La moda del momento è il ping pong elettronico sulla tv. Zanussi vende il Ping-o-tronic a 49.000 lire quando uno stipendio è di 120.000

ping-o-tronic

Molto costoso, ma estremamente fashion, il Ping-o-tronic era il regalo di Natale più ambito del 1974.
Si trattava di una consolle per videogiochi di prima generazione prodotta dalla Zanussi di Pordenone e uscita con il marchio Sèleco nel tardo 1974.

Odissey e Pong

Ping-o-tronic si ispirava al simulatore di ping pong della Atari del 1972, dalla grafica estremamente semplificata, in bianco e nero.

  • 70-80.it app

A sua volta, Pong evolveva da Odissey, un videogioco di ping-pong creato (su un progetto del 1966) dal futuro fondatore della Atari Nolan Bushnell (1943) per la Sanders Associates, che lo avrebbe commercializzato dal 1971, tanto che Zanussi versava a quest’ultima le royalties delle vendite.

  • La restaura persiane
    Pubblicità

Ping-o-tronic costava il 40% di uno stipendio

Fu la prima consolle di produzione italiana in vendita a ben 49.000 lire, quando una stipendio medio di un operaio si aggirava intorno a 120.000 lire e quello di un impiegato raggiungeva le 150.000 lire.

21.514 pezzi in tre mesi

Zanussi dichiarò di averne vendute 21.514 unità nei mesi di ottobre, novembre e dicembre del 1974.

ping-o-tronic

La consolle

Il Ping-o-tronic era racchiuso in un contenitore plastico arancione e bianco dotato di un alloggiamento per i due paddle bianchi e dotati di un pulsante.

  • Quei favolosi anni 70 di Enzo Mauri
    Pubblicità

Tre giochi

La logica di controllo era basata su tre chip 7400 che offrivano la possibilità di tre giochi, simili fra loro: pong a due giocatori; squash in giocatore singolo e una modalità dimostrativa dove la console giocava con se stessa.

ping-o-tronic

Gun-o-tronic

Di questa console esistevano numerose versioni, contrassegnate dalle sigle PP-1 fino a PP-10. Anche se le differenze erano solo evolutive dell’elettronica e non percepibili dal giocatore se non per il fatto che dalla PP-5 venne introdotto un nuovo slot a cui si poteva collegare un fucile elettronico (Gun-o-tronic) per il gioco di mira.

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

La concorrenza

Oltre al Pig-o-tronic erano presenti all’epoca anche altre console simil-Pong di produzione originale italiana: il LEM 2000 (della Cabel Electronic), il RE.EL. Giochi TV (della Re-El, Reggiana Elettronica), il Tele-Partner (della Giochi Televisivi) e la Polistil Video Games (della Polistil).

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

 


Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi

ascolta il tuo brano preferito!

Chiedi che il tuo brano preferito degli anni ’70 e ’80 sia inserito nella nostra programmazione inviando una email a info@planetmedia.it.