1980. Il film Laguna blu lancia Brooke Shields, che è però stroncata dalla critica. Ma la pellicola incassa 58 mln di dollari contro meno di 5 di costi

laguna blu

Nonostante l’allora quindicenne Brooke Shields (1965) avesse ricevuto il non gradito riconoscimento di “peggior interpretazione femminile principale“, il film del 1980 Laguna blu fu un trionfo di botteghino. La pellicola incassò infatti 58 milioni di dollari, a fronte di costi di produzione per 4,5.

Christopher Atkins meglio della Shields

Diretto dal regista Randal Kleiser (1946) e tratto dal romanzo del 1908 La laguna azzurra di Henry De Vere Stacpoole (1863-1951), Laguna blu vedeva come coprotagonista l’esordiente Christopher Atkins (1961).  Il quale, al contrario della Shields, vinse il Golden Globe come nuova star dell’anno.

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità

Remake del remake

Il film, in realtà, era il remake di Incantesimo nei mari del sud del 1949; il quale, a sua volta, era il rifacimento di The Blue Lagoon del 1923.

  • 70-80.it app

La trama

Intrigante la trama del film, che introduceva elementi di commozione ma anche di profonda sensualità (celebri le scene senza veli).
Intorno al 1850 un veliero, il Northumberland, naufraga in pieno oceano, lasciando indenni solo due bambini, Richard (Christopher Atkins) ed Emmeline (Brooke Shields), insieme all’anziano cuoco Paddy Burton. (Leo McKern, 1920-2002).
I tre approdano sulla (consueta) piccola isola sconosciuta.

  • Ascolta 70 80 Hits HQ!

Gli insegnamenti di Paddy

Dopo qualche tempo, Paddy, a seguito di un’ubriacatura, muore. Non prima però di aver insegnato ai ragazzi a sopravvivere, cacciando, curandosi e nascondendosi. In particolare da degli indigeni che, da un’isola vicina, arrivano periodicamente per effettuare sacrifici umani.

  • Alexa: apri Musica 70 80!
    Pubblicità

La scoperta del sesso

Cresciuti in pace e tranquillità lungo l’adolescenza e l’età adulta, nell’attesa (sempre meno desiderata) che qualche nave li soccorra, i ragazzi scoprono con estrema naturalezza il sesso ed hanno un bambino. Che chiamano Paddy in onore del loro vecchio amico.

laguna blu

La (apparente) tragedia

Il bambino un giorno, mentre insieme ai genitori è su una barca durante una complessa battuta di pesca, ingoia delle bacche che il vecchio cuoco li aveva allertati essere foriere di un sonno senza risveglio. I due ragazzi, disperati, decidono di suicidarsi, mangiando le stesse bacche del figlio.

  • MCL Avvocati Associati
    Pubblicità

Il lieto fine

Sprofondati nel sonno, vengono avvistati sulla barca alla deriva dai marinai di un veliero che da tempo li sta cercando (a bordo c’è il padre di Richard), che li salvano. Appurando infatti che, in realtà, i tre sono semplicemente addormentati.

Paradise

Due anni dopo sulla stessa falsariga fu girato Paradise, con protagonisti Phoebe Cates (1963, che cantava anche la famosa colonna sonora omonima) e Willie Aames (1960), fortemente criticato in quanto considerato una copia di Laguna blu.

  • Duilio Parietti
    Pubblicità

Sequel

Nel 1991 fu inoltre realizzato un sequel intitolato Ritorno alla laguna blu, con una trama riscaldata rispetto a quella del film originario e protagonisti diversi.

  • 70 80 action Google Home
    Pubblicità